Home Gestione d'impresa #imiglioridavvero spiegano i soft skill

#imiglioridavvero spiegano i soft skill

Le competenze ci sono mancano i soft skill. Capacità di relazione, lavorare in gruppo e problem solving sono il tallone d’Achille dei giovani italiani  che non possiedono la capacità di porsi in modo ottimale, facendo emergere il proprio talento quando affrontano il mondo del lavoro. Questa la considerazione di Cap Gemini, condivisa anche da Gaetano Manfredi, presidente Crui, la Conferenza dei direttori delle Università italiane, che in un intervento a un convegno Assinform aveva sottolineato proprio questa carenza, è alla base del progetto #imiglioridavvero, un programma  di condivisione di esperienze e competenze, networking e creazione di opportunità per giovani talenti. Realizzato insieme a Fastweb, Gruppo Techint, Sirti con il patrocinio di Fondazione Sodalitas, l’area di Assolombarda che si occupa di Corporate social responsability . Sul sito i neoassunti offrono a ragazzi, universitari e neolaureati, consigli per entrare e ambientarsi nel mondo professionale.

Il valore dell’esperienza

Il progetto – spiega Raffaella Poggio marketing & communication director di Capgemini Italia – nasce nel 2014 quando come Cap Gemini dovevamo fare una campagna di recruiting importante per centinaia di persone. All’epoca volevamo capire meglio chi fossero questi ragazzi, così una sociologa è andata nelle università per capire quale fosse la loro accezione di talento. Abbiamo intervistato studenti di otto università scegliendo gli studenti tramite le associazioni studentesche per farci indicare i migliori. Abbiamo raccolto duecento storie dalle quali emerge che hanno grandissimi sogni e grandi competenze, ma mancano delle capacità di relazionarsi, entrare in empatia, di spiegare chi sono oppure non conoscono a sufficienza l’inglese”. In più ai colloqui le capacità dei ragazzi non emergono, un problema comune ad altre aziende, mentre i ragazzi non capiscono cosa vogliono e come funzinano le aziende. Un problema anche di comunicazione che Cap Gemini e le altre aziende vogliono contribuire a risolvere con una serie di testimonianze che possono essere di aiuto a chi deve intraprendere lo steso percorso esaltando il valore dell’esperienza.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php