Il Web 2.0 dentro WebSphere

Così Ibm porta la propria tecnologia per i portali enterprise verso social networking. C’è anche una versione per Pmi.

Ibm ha rilasciato WebSphere Portal arricchito con funzionalità interattive, dall'in-line editing al drag and drop, compresi aggiornamenti parziali delle pagine Web.
WebSphere Portal supporta le tecnologie Web 2.0, inclusi Ajax (Asynrchronous Java + Xml) e Rest (Representational State Transfer), è basato su un'architettura aperta e può essere integrato con oltre 4mila Google Gadget e più di 5mila servizi disponibili dal catalogo Ibm Portlet.

Il nuovo portafoglio d'offerta WebSphere Portal introduce cinque moduli.

Dashboard Accelerator è per l'integrazione di una piattaforma dinamica e di scorecard per collegare le informazioni sulla performance agli obiettivi strategici.

Content Accelerator è indirizzato alla costruzione e alla gestione di siti web, intranet, extranet e portali con funzioni di ricerca avanzata.

Collaboration Accelerator permette di inserire nel portale applicazioni che favoriscono il lavoro di gruppo, come spazi virtuali di lavoro condivisi, archivi di documenti, video conferenze, blog, wiki e strumenti di social networking.

Self Service Accelerator fornisce a impiegati e manager uno strumento per la gestione di informazioni personali.

Infine, Enterprise Suite Accelerator è una soluzione integrata per la gestione di contenuti, funzioni di ricerca e di collaborazione.

WebSphere Portal Server è disponibile al prezzo di 51.500 dollari, il Dashboard accelerator a 67mila dollari. Gli altri acceleratori saranno disponibili nella seconda metà del 2007.

WebSphere Portal Express Version 6.0 è la versione per le piccole e medie imprese con meno di mille dipendenti e per i dipartimenti di organizzazioni più grandi. Si tratta di una singola offerta con opzioni di prezzo flessibile che vanno da 2.300 a 39.999 dollari per 20 utenze.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here