Ibm fa provare VmWare sui blade

Con le prossime consegne di eServer BladeCenter, sarà offerta, per sei mesi, l’intera infrastruttura di virtualizzazione della società.

Ibm integrerà in bundle le versioni prova dell'intera infrastruttura di virtualizzazione di VmWare all'interno dei propri eServer BladeCenter.


In questo modo, due delle tecnologie server più in voga al momento viaggeranno, di fatto, a braccetto, permettendo agli acquirenti dei server blade di Big Blue di testare sul campo, per un periodo di 6 mesi, le capacità congiunte di virtualizzazione di Esx Server, Virtual Smp e VirtualCenter con VMotion.


Esx Server si occupa del partitioning delle risorse e Virtual Smp consente alle macchine virtuali di condividere processori fisici multipli. Virtual Center, invece, è il punto centrale di controllo per tutte le risorse di virtual computing, mentre VMotion abilita la migrazione delle macchine virtuali attive per attività di load balancing dinamico e manutenzione a zero-downtime.


Contestualmente, Ibm ha anche annunciato un accordo con McData per l'inclusione di uno switch San di quest'ultima tra le opzioni dei blade. Si tratta del proseguimento di una strategia tesa a fornire un ventaglio di alternative switch appetibili per i propri server a lama.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here