Hp dona più appeal allo storage grid

Tra i miglioramenti introdotti nel sistema Riss, spiccano il raddoppio di capacità delle celle e il dimezzamento del prezzo.

Hp ha rinnovato la propria offerta di Information lifecycle management aggiornando quel sistema Riss (Reference Information Storage System) lanciato lo scorso anno che ha introdotto il concetto di grid in campo storage. Riss è una soluzione di storage e retrieval che abilita l'utilizzo di differenti (e virtualmente eterogenee) celle intelligenti di storage, ciascuna dotata di propri engine di ricerca, database e layer di gestione, alla stregua di commodity.


Il rinnovamento si fonda innanzitutto sul raddoppio della capacità di ogni singola cella, passata da 400 a 850 Gb, mentre, il parallelo, il prezzo viene ridotto del 50%. Il recupero dei dati (che possono essere, per esempio, documenti o e-mail) è facilitato dalla distribuzione di indici full text e di contenuti originali su più celle di stoccaggio. Un Riss con 1,8 Tb di spazio in dotazione costa ora 112,500 dollari.


In seconda battuta, è stata introdotta la nuova versione 3.1 di StorageWorks File System Extender, che automatizza lo postamento dei dati attraverso livelli si storage multipli, in particolare nel caso del dirottamento di file non più utilizzati da diverso tempo verso i supporti storage meno costosi.


Sempre per la parte software, il vendor ha rilasciato una nuova Api disponibile per StorageWorks Riss, che consentità a terze parti di sviluppare applicazioni, anche per mercati verticali, ottimizzate per la piattaforma. Sarebbero già 13 gli Isv al lavoro con l'Api per portare le prorpie applicazioni su Riss.


Inoltre, il nuovo Riss fornisce il supporto per l'archiviazione di e-mail da sistemi Lotus Notes e Domino, che va così ad aggiungersi a Microsoft Exchange.


A condire l'offerta tecnologica di Hp per l'Ilm arrivano, infine, nuovi servizi preconfigurati di installazione, pensati per far migrare la gestione aziendale dei dati verso la nuova ottica.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here