Hp, storage più server parte seconda

Prosegue la strategia di Palo Alto per far convergere le architetture server e storage. Ora l’idea è una scheda per unire Sas e Sata.

Hp prosegue sulla propria strada della unificazione delle tecnologie server e storage.


L'iniziativa intrapresa qualche settimana fa sul fronte dell'integrazione delle tecnologie server con lo storage management ora trova un seguito con un "libro bianco" per la creazione di un controller unico che a medio termine verrà scritto.


L'idea corrente è di trovare un compromesso fra i controller dei server e dei dispositivi di storage con gli hard disk Serial Ata (Sata) e Serial Attached Scsi (Sas).


Una trama unica, quindi, o "unified fabric" abilitante il networking multivendor, lo storage e il clustering tramite un singolo dispositivo di connessione.


Per arrivarci Hp ha lavorato con partner come Broadcom e Seagate per la standardizzazione delle tecnologie in modo che si potesse giungere all'incorporazione negli attuali datacenter eterogenei.


Il primo atto di questi fenomeni di integrazione, che possono essere appellati come vere e proprie schede multifunzione, dovrebbe essere rappresentato verso giugno, quando dovrebbero essere pronti gli adapter Nc370f eNc370T per le architetture Pci-X.


I sistemi destinati ad accogliere i nuovi adapter saranno i BladeSystem, gli Integrity, i ProLiant e i prodotti StorageWorks, che potranno così utilizzare drive Sas e Sata sullo stesso backplane seriale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here