Home Digitale Google Meet for Glass, la produzione si integra con lo smart working

Google Meet for Glass, la produzione si integra con lo smart working

Diventa più facile per i lavoratori della linea produttiva connettersi face-to-face con gli altri dipendenti dell’azienda che lavorano a distanza, grazie alla nuova esperienza di Google Meet for Glass Enterprise Edition 2.

Con Meet for Glass, sottolinea Google, i lavoratori possono connettersi in modo sicuro tramite video in tempo reale e tenere le mani libere per svolgere le loro attività.

I test di Meet for Glass, fanno sapere da Mountain View, sono iniziati proprio presso i data center di Google, che contribuiscono a mantenere in funzione i prodotti e servizi di Big G 24 ore su 24, 7 giorni su 7 in tutto il mondo. Ogni data center è protetto con sei livelli di sicurezza fisica progettati per impedire l’accesso non autorizzato ma è anche fondamentale, soprattutto in questi tempi, fornire un ambiente di lavoro sano e sicuro per le persone che li gestiscono.

Utilizzando Meet for Glass, i tecnici dei data center di Google possono connettersi tra loro per diagnosticare un problema, esaminare le apparecchiature e persino formare nuovi dipendenti: sono in grado di lavorare in modo indipendente e di collaborare facilmente con altre persone in tutta la struttura, in altri edifici o anche con i dipendenti che lavorano da casa.

Le persone che si collegano a Meet possono vedere esattamente cosa sta facendo il tecnico e comunicare in modo chiaro per fornire un feedback in tempo reale. In passato, lavorare in remoto significava andare in giro con un’attrezzatura ingombrante, con una webcam o un laptop. Con Glass, i tecnici sono ora in grado di lavorare a mani libere e di concentrarsi sul compito da svolgere.

Google Meet for Glass

I data center sono uno dei tanti esempi in cui l’assistenza remota può aiutare a mantenere l’efficienza operativa. In questa nuova normalità, i lavoratori di tutti i settori industriali traggono vantaggio da soluzioni heads-up e hands-free.

Ad esempio, i produttori che stanno sperimentando un’impennata nella domanda di prodotti essenziali, come i dispositivi di protezione individuale, i farmaci e i prodotti per la pulizia, possono far monitorare e manutenere le apparecchiature di fabbrica dai dipendenti in loco con l’aiuto di specialisti di tutto il mondo.

Allo stesso modo, i tecnici dell’assistenza sul campo possono collegarsi con esperti a distanza per riparare rapidamente i dispositivi che forniscono un’assistenza di qualità ai pazienti. E i professionisti del settore immobiliare possono fare un tour virtuale in prima persona o eseguire ispezioni a distanza per i potenziali inquilini e acquirenti.

Glass, sottolinea ancora Google, aiuta da anni i lavoratori della linea di produzione e ora, con Meet for Glass, le aziende hanno a disposizione un ulteriore strumento per gestire le nuove sfide del lavoro a distanza che si stanno presentando in tutti i settori industriali.

I clienti di Google Workspace possono richiedere la beta di Meet for Glass per ottenere un early access alla funzionalità.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php