Home Cloud Google Cloud lancia la virtual machine per i workload HPC

Google Cloud lancia la virtual machine per i workload HPC

Google Cloud ha annunciato l’anteprima pubblica di un’immagine di virtual machine basata su CentOS 7 ottimizzata per carichi di lavoro HPC, high performance computing, con particolare attenzione ai workload MPI, message passing interface.

Il miglioramento delle prestazioni MPI si traduce direttamente in una migliore scalabilità delle applicazioni, sottolinea la società di Mountain View, e ciò a sua volta amplia l’insieme dei carichi di lavoro HPC che possono girare in modo efficiente su Google Cloud.

Tuttavia, la costruzione di un’immagine VM che includa le best practice necessarie a ottimizzare la performance richiede esperienza in questo tipo di sistemi e una solida conoscenza di Google Cloud.

Partire da un’immagine ottimizzata per HPC può rendere tutto più semplice, ed è qui che entra in gioco la nuova soluzione di Google Cloud.

L’immagine virtual machine ottimizzata per l’high performance computing rende più facile e veloce istanziare VM che sono calibrate al meglio per ottenere prestazioni ottimali della CPU e della rete su Google Cloud.

HPC VM Image, l’immagine virtual machine ottimizzata per i workload HPC, è ora disponibile senza costi aggiuntivi tramite il Google Cloud Marketplace.

Google Cloud ha anche prodotto e pubblicato la documentazione e una quick start guide sull’immagine VM, che, lo ricordiamo, è al momento in Public Preview, quindi ancora in una fase pre-GA.

Google Cloud HPC

HPC VM Image è preconfigurata e regolarmente mantenuta, e fornisce diversi vantaggi alle aziende che eseguono carichi di lavoro HPC su Google Cloud. Innanzitutto, consente di creare facilmente virtual machine HPC-ready out-of-the-box che incorporano le best practice per applicazioni HPC strettamente accoppiate. Rende quindi possibile creare rapidamente VM HPC-ready e rimanere sempre aggiornati con le ultime messe a punto.

Le ottimizzazioni di rete per i carichi di lavoro strettamente accoppiati aiutano a ridurre la latenza e avvantaggiano le applicazioni che sono fortemente dipendenti dalle comunicazioni point-to-point e collettive. Poi, le ottimizzazioni di calcolo per i carichi di lavoro HPC consentono prestazioni più prevedibili su un singolo nodo, riducendo il jitter di sistema che può portare a una variazione delle prestazioni.

Inoltre, si introducono prestazioni multi-nodo coerenti e riproducibili utilizzando una serie di regolazioni che sono state testate su una serie di carichi di lavoro HPC.

Oltre a tutto questo, l’utilizzo di HPC VM Image è facile e immediato, in quanto è una semplice sostituzione drop-in per l’immagine CentOS 7 standard.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php