Michele Turner, Director dello Smart Home Ecosystem di Google, ha pubblicato un post riguardante Google Assistant sul blog dell’azienda. Un post che, tra gli altri contenuti, è “celebrativo” dell’espansione dell’assistente vocale Google all’interno del panorama smart home.

I progressi ottenuti sono significativi se è vero che, come annunciato nel post, sono oggi ben 5.000 i prodotti compatibili. Un dato tra l’altro in forte crescita rispetto ai 1.500 di gennaio. Sempre relativamente ai device a cui Google Assistant può connettersi. Una capacità di controllo quindi molto ampia e diversificata. Tra questi device si trova infatti di tutto: videocamere di sorveglianza, elettrodomestici, luci, sensori, sistemi di riscaldamento e tanto altro.

Google Assistant alla conquista della casa

I dati enunciati in riferimento a Google Assistant si riferiscono agli Stati Uniti. Quindi non è detto che tale varietà sia disponibile anche a livello internazionale. Soprattutto in Italia, dive l’arrivo dell’assistente virtuale intelligente è più recente. Anche da noi si sta comunque facendo strada, l’Assistente Google. Considerando oltretutto il debutto italiano di Google Home e Google Home Mini. Per inciso, i due speaker smart sono offerti scontati, al momento in cui scriviamo, sullo store online italiano di Google. Evidentemente un’offerta speciale decisa per accelerare ancor di più sulla penetrazione nel mercato di Google Home e Google Home Mini.

Diversi osservatori non hanno tardato a notare (maliziosamente) come la lista di dispositivi che supportano Siri non sia altrettanto ricca. È la stessa Apple a fornirla, su questa pagina, e contiene circa 200 prodotti. Il confronto in questo modo non è molto significativo perché ovviamente la lista potrebbe essere non completa. Potrebbero essere inoltre diversi i criteri di “conteggio” e così via. Tuttavia, Siri sembrerebbe comunque molto indietro rispetto ad altri assistenti in relazione alla presenza nella smart home. Almeno dal punto di vista quantitativo, poi l’esperienza d’uso è una questione differente.

Entrambe le aziende comunque, sia Apple che Google, sarebbero ampiamente superate da Amazon. Sarebbero infatti addirittura all’incirca 12.000 i device smart home supportati da Alexa. Amazon Alexa si porterebbe così ampiamente al comando di questa particolare classifica di “controllo” della smart home.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here