Home Aziende Google Google apre il suo terzo Safety Engineering Center in Europa

Google apre il suo terzo Safety Engineering Center in Europa

Google ha inaugurato un nuovo centro per la sicurezza informatica in Europa, il Google Safety Engineering Center di Malaga.

Nel nuovo Google Safety Engineering Center (“GSEC”) di Malaga, spiega la società americana, i team di Google lavoreranno direttamente con i politici europei, gli esperti informatici, le istituzioni accademiche e le imprese per combattere le minacce e fornire sviluppo e formazione sulle competenze digitali. Ciò includerà la condivisione di informazioni sulle minacce, l’organizzazione di seminari e la creazione di report trimestrali per analizzare le nuove minacce alla sicurezza e le possibili risposte. Gli ingegneri di Google collaboreranno anche con altri in tutto il mondo per creare strumenti e ricerche innovativi per combattere le minacce informatiche.

Nel centro di Malaga, gli esperti di Google ospiteranno funzionari governativi, imprese, organizzazioni non profit, persone in cerca di formazione e scuole europee per laboratori personalizzati. Google ha già formato 12 milioni di persone in tutta Europa sulle competenze digitali e, con l’obiettivo di aumentare il numero di professionisti di sicurezza informatica, ora mette a disposizione 10 milioni di dollari attraverso Google.org per promuovere lo sviluppo e la formazione sulle competenze in cybersicurezza nelle università europee, e per supportare le organizzazioni che operano nei diversi Paesi.

Sundar Pichai, CEO di Google e Alphabet, ha dichiarato: “Siamo felici di aprire questo nuovo centro internazionale per la cybersicurezza, per contribuire ad accelerare il nostro profondo impegno a sostegno dell’Europa nella lotta contro le nuove e crescenti minacce informatiche. Questo tipo di partenariato pubblico-privato è fondamentale per supportare la ricerca e costruire strumenti all’avanguardia, tra cui gli strumenti che utilizzano l’intelligenza artificiale più recente. Vogliamo consentire alla prossima generazione di professionisti della sicurezza informatica di creare una Internet più sicura per tutti”.

Il GSEC di Malaga accoglierà un largo numero di team ed esperti di Google per creare e sviluppare ricerche e strumenti basati su velocità d’intervento, tecnologie open source e intelligenza artificiale. Nel centro lavoreranno fino a 100 ingegneri e personale di Google proveniente da diversi team, tra cui VirusTotal, un’ex startup nata a Malaga e acquisita da Google nel 2012, ora diventata la principale piattaforma di condivisione in crowdsourcing di minacce informatiche del pianeta.

Il GSEC ha sede in un ex edificio amministrativo militare di 2500 m² – recentemente rinnovato – nel porto della città di Malaga, a due passi da Playa la Malagueta. L’edificio è stato costruito negli anni ’50 ma è rimasto inutilizzato negli ultimi vent’anni. È ricco di cenni alla cultura locale: dal Doodle dell’Espeto sul muro, al motivo delle piastrelle ispirato alla locale Chiesa di San Giovanni. I nomi delle stanze sono ispirati agli scopi del centro, mentre un piano sarà dedicato ai videogame con nomi di stanze come “Space Invaders”, “Legend of Zelda” e “Mario Bros”.

Fuencisla Clemares, Vice Presidente di Google Spagna e Portogallo, ha dichiarato: “Sono lieta di aprire oggi in Spagna il nuovo centro internazionale di Google per la cybersicurezza informatica. La scelta di Malaga non è casuale. Questa città cosmopolita, verde e ospitale si è distinta come un attrattore per i talenti, per la scienza e la tecnologia – ed è la sede di VirusTotal, un team chiave all’interno del GSEC e per la strategia di sicurezza informatica di Google”.

Il GSEC di Malaga si unisce ai due Google Safety Engineering Center (GSEC) esistenti a Dublino e Monaco. Il centro di Monaco, aperto nel 2019, è specializzato in ingegneria della privacy e della sicurezza, mentre il centro di Dublino, aperto nel 2020, è dedicato alla responsabilità dei contenuti. In questi centri, gli ingegneri di Google costruiscono la sicurezza digitale su scala globale, concentrandosi sugli elevati standard europei in materia di privacy, sicurezza e responsabilità dei contenuti, e sui punti di forza distintivi e l’esperienza di rispettabili università.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php