Home Apple Google ha ripreso ad aggiornare le sue app per iOS

Google ha ripreso ad aggiornare le sue app per iOS

Dopo una pausa in alcuni casi anche di diversi mesi, Google ha ripreso a rilasciare sull’App Store di Apple aggiornamenti per le sue app per iOS, tra cui Gmail e Meet.

Il ritardo negli update che ha coinvolto diverse app, e che ancora si fa sentire per numerose altre, è molto probabilmente dovuto, se non del tutto, almeno in parte alle nuove policy sulla privacy introdotte da Apple per il suo App Store.

In concomitanza con le nuove release dei sistemi operativi desktop, macOS Big Sur, e mobili, iOS e iPadOS 14, Apple ha introdotto sul suo intero ecosistema nuove e più forti misure per proteggere la riservatezza dei dati degli utenti. Un cambio di passo che, tra l’altro, non tutti i big dell’hi-tech hanno accolto volentieri.

Per quanto riguarda nello specifico i dispositivi mobili, di questa rinnovata strategia fanno ad esempio parte la funzionalità App Tracking Transparency e le informazioni sulla privacy nell’App Store.

Riguardo a queste ultime, preannunciate da tempo e implementate alla fine dello scorso anno, agli sviluppatori è ora richiesto di inserire tutte le informazioni sulla privacy della propria app nell’App Store Connect, lo strumento che serve per pubblicare e gestire le app sullo Store di Apple.

Google iOS

Le informazioni sulla privacy dell’app sono ora un requisito indispensabile per poter distribuire nuove app e aggiornamenti di app sull’App Store.

A molti non è sfuggito il fatto che un buon numero di app per iOS di Google non abbiano ricevuto aggiornamenti su App Store a volte anche da due o tre mesi: un fatto anomalo, considerando la cadenza abituale di update, anche solo per semplici correzioni di bug.

A gennaio era stata la stessa Google a informare gli utenti che, man mano che le app iOS fossero state aggiornate con nuove funzioni o per correggere dei bug, sarebbero state aggiunte anche le nuove etichette sulla privacy.

Per questo nasce spontanea l’associazione tra il ritardo negli aggiornamenti e la compilazione dei campi completi sulla privacy.

In ogni caso, il processo di aggiornamento sembra essersi velocizzato negli ultimi giorni. Google ha infatti pubblicato update per iOS di diverse sue app: Docs, Fogli, Presentazioni, Meet, Gmail e altre ancora. Naturalmente, con la nuova scheda dell’App Store sull’utilizzo dei dati e la privacy dell’utente compilata in tutti i dettagli.

Presumibilmente, seguiranno a stretto giro anche le altre app iOS di Big G.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php