Gartner: non decolla la spesa It

Una ripresa è prevista per il prossimo anno,anche se gli incrementi a due cifre non ritorneranno prima del 2006, e forse nemmeno allora

12 giugno 2003 Secondo un'analisi presentata nei giorni scorsi da
Gartner, dopo due anni consecutivi di declino nella
spesa It, nel 2004 la maggior parte delle aziende dovrebbe
registrare una modesta crescita negli investimenti .
Tuttavia, nessun
comparto metterà a segno crescite a due cifre per quanto riguarda gli investimenti in
tecnologia almeno fino al 2006, se non oltre.
In particolare, chi registrerà
una crescita dei budget It rispetto al 2003 saranno  l'area del
manufacturing, dei servizi e le aziende del settore petrolifero. Di
converso, il retail saranno in regresso del 4,2%, mentre le stesse aziende
It mostreranno budget It in calo del 17%.
Per altro, l'analisi di Gartner
evidenzia come il 70% dei budget It verrà indirizzato su attività di tipo day to
day, vale a dire per l'attività dei data centre o per le licenze software.
Questo 70% è a sua volta ripartito in un 32% allocato sullo staff,  un
21% sull'hardware, un 17% sul software, un 14% sui servizi esterni e 14% sulle
telecomunicazioni.
C'è poi un 22% del budget che viene di solito accantonato
per spese di capitalizzazione e un restante 8% che va a coprire i cosiddetti
costi nascosti.
In media, oltre la metà dei costi operativi sarà ascritto
all'help desk e al supporto all'utente finale per mainframe, midrange, 
distributed computing, Wan e attività voce. Il 22% si ascriverà invece alle
attività di amministrazione e pianificazione,  il 10% alle attività
di sviluppo, il 9% agli aggiornamenti e l'11% al supporto applicativo. Quanto
allo staff It, le aziende fornitrici di tecnologia ascrivono il 15,4% del
proprio personale al reparto tecnico,  quelle finanziarie il 12.6%,
quelle assicurative l'11,9%.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome