Ecco gli Omegamon a firma Ibm

Rilasciati i Tivoli Omegamon Xe, frutto dell’integrazione della tecnologia Candle nei sistemi di controllo dei mainframe.

Ibm ha aggiornato la propria offerta di tool per la gestione dei mainframe facente parte del complesso di soluzioni Tivoli con il rilascio di strumenti la cui tecnologia proviene dall'acquisizione di Candle.


I Tivoli Omegamon Xe, infatti, sono tool destinati agli amministratori It per consentirgli di controllare, isolare e porre rimedio ai problemi di performance applicativa all'interno di infrastrutture basate su sistemi zSeries.


Trattasi di suite, quindi, basata su un'architettura integrata, con interfaccia comune, che contiene svariati strumenti di monitoring.


Fanno parte di Tivoli Omegamon Xe, allora, prodotti che controllano e gestiscono i sistemi operativi dei mainframe e i loro sottosistemi, come Unix System Services, Db2, i sistemi di storage e di rete, WebSphere Application Server e WebSphere Application Broker.


La soluzione che integra la tecnologia ereditata da Candle fa si che possa essere utile anche per verificare che le applicazioni stiano girando in maniera conforme ai capacity plan.


In tal senso, il limite a cui tende è l'affermazione della condizione di ambiente operativo a zero downtime, da raggiungersi con l'efficiente gestione dei carichi di lavoro It e con l'automatizzazione, ove possibile, delle funzioni di gestione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here