Ibm-Candle: ecco i primi commenti

Critica Computer Associates, che rivendica lo “ius primae noctis” in fatto di on demand. Positiva Meta Group.

6 aprile 2004

L'acquisizione di Candle da parte di Ibm sta suscitando alcune reazioni nel contesto It allargato, quello fatto da vendor e analisti.


Stando ai primi commenti di Computer Associates, per molti aspetti da ritenersi rivale di Ibm nel campo della gestione delle infrastrutture It, Big Blue con Candle si sarebbe portata in casa "una bella gatta da pelare" se si guarda alle mere attività di integrazione.


David Hodgson, senior product owner di Computer Associates, ci ha detto che «anche se l’acquisizione di Candle porta a Ibm molta capacità gestionale nel campo mainframe, non si può fare a meno di notare che si vengano a creare sovrapposizioni di prodotto con le soluzioni middleware di Tivoli. Per cui possiamo osare dicendo che non si sa quale delle sue soluzioni prevarrà. Pertanto i clienti dell’una o dell’altra potrebbero risultare spiazzati».


Hodgson ci aggiunge pure che Ibm avrà i suoi grattacapi a integrare due architetture differenti, di cui una, quella di Candle è per certi versi obsoleta.


Il decano di Ca ricorda anche che «oggi i clienti necessitano di una piattaforma di gestione integrata e unificata. Per questo si può dire che vinca la nostra idea di Computing On Demand, ovvero di gestibilità di tutta l’infrastruttura It. Idea, però, che noi abbiamo alimentato e fatto crescere con acquisizioni strategiche operate negli anni scorsi, e non adesso, come fa Ibm».


Positivo, invece, il commento che dà all'acquisizione Meta Group. L'analista, ripercorrendo la storia dei prodotti e delle soluzioni Candle, non può fare a meno di ritenere logica l'acquisizione, notando che i clienti dell'una erano e sono quelli dell'altra.


Meta aggiunge anche che l'acquisizione avrà riverberi positivi sia per Ibm, sia per i clienti.


Big Blue, stando alle valutazioni dell'analista, riuscirà a colmare le lacune che ha sul fronte della gestione e automazione aperte delle infrastrutture basate su mainframe, specie laddove esistono ambienti WebSphere (per i quali Candle ha gli strumenti PathWay).


Per i clienti, poi, si prospetta una stagione di prezzi al ribasso, vuoi in virtù di un'offerta integrata a monte, vuoi per le prevedibili proposte concorrenziali dei rivali di Ibm nel campo, Bmc e Ca su tutte.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here