Home Digitale Digital advertising: come non dipendere più dai cookie

Digital advertising: come non dipendere più dai cookie

Lotame è una società specializzata in soluzioni di data enrichment per il digital advertising che aiutano a generare insight sui clienti e trasformare i dati in pubblicità indirizzabili, con l’ausilio della tecnologia: l’azienda ha ora annunciato il lancio di Panorama ID, presentata come “la prima soluzione globale di identità basata sulle persone” per un web aperto senza cookie.

Lo stesso CEO di Lotame, Andy Monfried, ha messo in evidenza come le crescenti normative sulla privacy abbiano messo in crisi le soluzioni di identity e che i brand e i publisher non possano comunicare e operare in modo efficace nel mondo digitale privo di cookie che si sta delineando.

Infatti, se non riescono ad avere un’identità corretta, non riescono nemmeno a capire o a coinvolgere il pubblico su larga scala, e ciò influenza tutto il resto, dalla fedeltà dei clienti alle vendite e alle revenue, fino a impattare sulla redditività del business per il futuro.

Potenziata dalla tecnologia brevettata di Lotame, questa nuova soluzione di identity collega tutti i tipi di identificatori di dispositivi, i comportamenti individuali associati e le scelte di privacy in un’unica vista, senza alcuna dipendenza dai cookie.

Digital advertising Lotame

Panorama ID è liberamente accessibile a tutti i player del mercato del digital advertising ed è interoperabile in tutto l’ecosistema tramite API, prebid e server-to-server inbound/outbound.

Tra le caratteristiche di Panorama ID da ritenere uniche, Lotame mette in evidenza come si tratti di una soluzione di identità costruita a partire da input multipli, inclusi dati deterministici come ID cliente ed e-mail, e dati web disponibili al pubblico.

E rappresenterebbe, secondo la società fornitrice, la prima e unica soluzione di identità omnicanale e liberamente accessibile che non dipende dai cookie di terze parti per rivolgersi ai consumatori a livello globale.

Con questa soluzione i marketer, i publisher e gli altri player del digital advertising hanno l’opportunità di aumentare la precisione e la scala dell’ad targeting e misurare efficacemente le campagne, ma al contempo anche di proteggere la privacy dei consumatori, un fattore che è ormai essenziale in ogni contesto.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php