oggetti tecnologici

Questo mese di dicembre 2019 vede un susseguirsi di classifiche, liste e consuntivi non solo relativi alla fine dell’anno, come da consuetudine, ma che fanno un bilancio anche dell’intero decennio: è il noto magazine settimanale americano Time a proporci la lista dei migliori oggetti tecnologici degli anni 2010.

Per migliori, si intende naturalmente quelli che Time reputa i oggetti tecnologici più importanti e influenti, quelli che hanno avuto un impatto significativo sul mercato e sugli sviluppi successivi.

Tre dei dieci oggetti tecnologici più importanti del decennio, secondo il parere della redazione del Time, sono prodotti Apple.

A dimostrazione che non si è esaurita la spinta innovativa della società di Cupertino, anche nell’era post-Steve Jobs. Anche se, a onor del vero, il primo di essi nella lista (in ordine cronologico) è stato lanciato proprio da Steve Jobs, il 27 gennaio del 2010, rientrando quindi al pelo nel decennio.

Ma vediamola, allora, questa lista:

  • Apple iPad (2010)
  • Tesla Model S (2012)
  • Raspberry Pi (2012)
  • Google Chromecast (2013)
  • DJI Phantom (2013)
  • Amazon Echo (2014)
  • Apple Watch (2015)
  • Apple AirPods (2016)
  • Nintendo Switch (2017)
  • Xbox Adaptive Controller (2018)

L’iPad di Apple ha segnato uno shift sia tecnico che culturale del personal computing con il form factor del Pc a quello del tablet. E ha continuato a evolversi in questi anni, sia dal punto di vista delle caratteristiche hardware che del software di sistema.

Con la più recente versione del sistema operativo, iPadOS, l’iPad ha acquisito numerose funzioni di produttività che ne potenziano le capacità anche in ambito lavorativo, e sono sempre più numerose le app professionali a sbarcare sulla piattaforma mobile di Cupertino.

Gli altri due oggetti tecnologici di Apple menzionati da Time sono Apple Watch e gli auricolari wireless AirPods. Potrebbero sembrare creazioni di minor rilievo, e forse lo sono, nondimeno hanno consentito a Apple di conquistare una posizione di leadership negli smartwatch e nei dispositivi indossabili hearable, due segmenti tecnologici in costante crescita e con importanti collegamenti anche con il settore del benessere e della salute.

I dispositivi di streaming (come il Google Chromecast), e lo streaming audio e video in generale, hanno modellato il mercato della fruizione dei contenuti digitali, nell’ultimo decennio, così come gli smart speaker (e in particolare gli Amazon Echo con l’assistente virtuale Alexa) stanno plasmando le smart home.

C’è il gaming, l’auto elettrica, i droni, nella lista del Time; interessante anche la scelta del Raspberry Pi, forse il prodotto meno noto al grande pubblico, in questa selezione di gadget tecnologici del decennio, ma che (insieme alla piattaforma italiana Arduino) ha dato un grande impulso alla community open source e DIY.   

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome