Da HP una nuova famiglia di 16 MFP A3

È una HP decisa a reinventare il business nel mercato printing nel segmento A3 quella di scena in questi giorni a Boston, in occasione della prima Partner Conference dopo la separazione da HPE.

Con ancora nell’aria l’annuncio dell’acquisizione della divisione printing di Samsung per 1,05 miliardi di dollari, la società ha presentato a una platea di oltre 1.300 partner un next generation portfolio di stampanti multifunzione A3 destinato a riscrivere le regole del gioco nel tradizionale segmento della stampa aziendale, che vale 55 miliardi di dollari.

Protezione estesa e costo colore effettivo

Intenzionata a ritagliarsi una fetta importante proprio qui, dove non mancano segni di dinamismo, HP ha presentato 16 nuovi dispositivi, tra HP PageWide Pro e LaserJet Enterprise di ultima generazione, destinati a portare l’innovazione nel segmento delle copiatrici.

Tra i punti salienti delle innovazioni annunciate e contenute all’interno della tecnologia MFP A3 di HP, non mancano una word-class print security estesa a device, documenti e dati; sistemi di monitoraggio basati su cloud e analisi dei Big data in ottica detect e predict; costo colore effettivo più conveniente, grazie alla già citata tecnologia avanzata PageWide.

Da qui le basi del progetto HP, intenzionata con questa nuova lineup di MFP A3 a trasformare la stampa aziendale offrendo affidabilità, semplicità in termini di manutenzione e uso, e sicurezza.
Proprio quest’ultimo è l’elemento cardine nell’ingegneria dei nuovi HP PageWide e LaserJet presentati da HP per offrire protezione intellettuale e mantenere riservate le informazioni dei propri clienti grazie alla tecnologia Sure Start, che offre rilevamento intrusioni, runtime e whitelisting.

Inoltre, i nuovi nati potranno essere utilizzati con i servizi di sicurezza di HP e il software di gestione e sicurezza HP JetAdvantage, che include HP Advantage Security Manager, soluzione capace di automatizzare il monitoraggio sui sistemi di stampa riducendo l’onere dei partner in termini di gestione e protezione dei dispositivi dei clienti.

Periferiche e opzioni per tutti i gusti

Con queste premesse, la nuova offerta HP si compone di tre piattaforme PageWide e di 13 LaserJet che saranno rese disponibili sul mercato tra la primavera e l’autunno del prossimo anno insieme a 54 differenti SKU, con una gamma di opzioni di finitura, per soddisfare qualsiasi esigenza di stampa.

Le ultime nate promettono, inoltre, minor consumo di energia e velocità di stampa best in class, compresa tra le 40 e le 60 di pagine per minuto, fino ad arrivare a 80 ppm in modalità General Office.

È tempo di HP Smart Device Services

Per i partner l’indicazione è di lasciare la strada di un business tipicamente transazionale per imboccare quella che porta a un business di tipo contrattuale, dove le opportunità più ghiotte sono offerte non solo dai Managed Print Services ma da un’industria in piena transizione verso l’everything as a Service, utile a ovviare a riparazioni e manutenzione troppo inefficienti dei fotocopiatori tradizionali.

A tal fine, l’azienda ha introdotto gli HP Smart Device Services, un set di strumenti cloud e funzionalità di rilevamento basate sul dispositivo per migliorare l’esperienza del servizio al cliente prevenendo, ad esempio, la manutenzione di una parte del sistema prima che si renda necessaria la prematura sostituzione di inchiostro e toner.

Sia le nuove piattaforme PageWide A3 Pro che Enterprise saranno supportate dagli SDS, già compatibile con la flotta di stampanti ed MFP HP FutureSmart per aumentare l’efficienza del canale qualificato dei business partner HP, senza alcun costo aggiuntivo per coloro che utilizzano i materiali di consumo originali della società.

Infine, i partner qualificati che vorranno accedere al nuovo portafoglio di offerta potranno beneficiare di prezzi garantiti, strumenti di vendita e servizi di supporto insieme a una varietà di opzioni flessibile per gli investimenti It messi a punto da HP Financial Services per coloro che scelgono di pagare i servizi di stampa a consumo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here