Home Sostenibilità CSR: il tema della sostenibilità guida Eaton in ogni decisione aziendale

CSR: il tema della sostenibilità guida Eaton in ogni decisione aziendale

Responsabilità sociale di impresa, in inglese CSR: è la sfida del momento (e del futuro) con cui dovranno fare i conti tutte le organizzazioni, e il mondo It non fa certo eccezione. Intervistiamo per voi i leader di settore, svelandone strategie, impostazioni e focus d’azione. La tecnologia al servizio di società più eque ed inclusive non è uno slogan privo di contenuti, ma un obbiettivo concreto.
Del resto le aspettative dei cittadini sono elevate e impossibili da ignorare: una ricerca del World Economic Forum realizzata assieme ad Ipsos ha svelato che l’86% delle persone intervistate vorrebbe miglioramenti significativi in termini di inclusività ed equità sociale.
01net ha quindi deciso di intervistare le aziende più prestigiose del mercato It, chiedendo loro in che modo è cambiato il loro modello di business per accogliere queste importanti istanze.

Per Eaton, ha risposto alle nostre domande Alessio Nava, Country Sales Leader, Eaton Italia.

La Corporate Social Responsibility sta determinando importanti cambiamenti nel modo di operare e produrre delle organizzazioni. Etica e profittabilità sono ancora temi opposti, oppure possono convivere con successo?

In Eaton siamo convinti che l’etica sia un pilastro fondamentale della strategia aziendale e rispettiamo i più alti standard nelle interazioni tra colleghi, con i clienti, con i fornitori e nelle interazioni con le comunità in cui viviamo e lavoriamo.

In un contesto in cui il mondo si sta trasformando sotto l’influenza di diversi fattori, tra cui nuove tecnologie, crescita demografica, cambiamenti climatici e altro ancora, Eaton si impegna a costruire un futuro migliore per il pianeta e i suoi abitanti.

Per le aziende, infatti, è fondamentale misurare il successo non solo in base ai risultati finanziari, ma anche valutando l’impegno per quanto concerne la responsabilità sociale, una solida governance e la salvaguardia dell’ambiente: il modo in cui vengono ottenuti i risultati dovrebbe essere importante quanto i risultati stessi. Riteniamo, infatti, che poterci classificare come azienda altamente etica rappresenti un’importante caratteristica distintiva e un fondamentale vantaggio competitivo.

In Eaton siamo convinti che l’etica sia un pilastro fondamentale della strategia aziendale e rispettiamo i più alti standard nelle interazioni tra colleghi, con i clienti, con i fornitori e nelle interazioni con le comunità in cui viviamo e lavoriamo. Per questo motivo abbiamo istituito un “Code of Ethics” cui tutti i dipendenti devono aderire e prevediamo solidi processi di formazione continua e di controllo per la gestione dell’etica e della sua conformità, di cui viene monitorata l’efficacia grazie all’utilizzo di audit, sondaggi e altri strumenti per valutarne la corretta esecuzione, apprendimento e applicazione.

Ogni business unit, regione e filiale prende parte a questo processo.

Essere inclusivi e aperti ad ogni tipo di minoranza: un’affermazione che, in passato, è stata più dichiarazione di principio che concreta realtà. Quali sono le vostre policy da questo punto di vista?

Eaton si impegna a promuovere i valori di inclusione, diversità e uguaglianza all’interno dell’azienda e della società in generale, con l’obiettivo di diventare un esempio da seguire e, al tempo stesso, assicurare un ambiente lavorativo stimolante e sicuro.

Per questo motivo, a dimostrazione dell’impegno concreto dell’azienda, nel 2021 Eaton è stata inclusa dalla Human Rights Campaign tra i migliori luoghi di lavoro per l’uguaglianza LGBTQ, ottenendo il 100% nell’indice di uguaglianza aziendale dell’HRC. Si tratta del sesto anno consecutivo in cui Eaton ha ricevuto questo riconoscimento, ottenendo ogni anno un punteggio perfetto sulla base di cinque categorie: politiche di non discriminazione, benefit occupazionali, competenze organizzative e responsabilità dimostrate in materia di diversità e inclusione LGBTQ, impegno pubblico per l’uguaglianza LGBTQ e senso civico.

Eaton si impegna a promuovere i valori di inclusione, diversità e uguaglianza all’interno dell’azienda e della società in generale, con l’obiettivo di diventare un esempio da seguire e, al tempo stesso, assicurare un ambiente lavorativo stimolante e sicuro.

In concreto, Eaton dispone di diversi dipartimenti per monitorare l’integrazione e la diversità tra i dipendenti come, ad esempio, l’HR Center of Expertise dedicato all’inclusione e alla diversità, che si occupa di definire le linee guida globali. Gli Inclusion Eaton Resource Groups (iERGs) riuniscono poi i dipendenti che condividono il medesimo scopo, un interesse o un background comune, il che aiuta a identificare le priorità, ad abbattere le barriere al cambiamento culturale, a impegnarsi in progetti aziendali e a partecipare a diverse iniziative.

Anche il mentoring dei dipendenti è una parte importante della filosofia di Eaton, che aiuta i dipendenti a sviluppare e assecondare le proprie aspirazioni di carriera: lo Stretch Assignment Marketplace offre l’opportunità di imparare, fare networking e accrescere le proprie competenze. Inoltre, viene incoraggiato il lavoro flessibile, come la settimana lavorativa compressa, il lavoro a distanza, il job sharing, il lavoro part-time, l’orario flessibile e il telelavoro, in quanto favorisce una maggiore inclusione.

Inoltre, coinvolgiamo i nostri dipendenti a seguire il “Global Ethics and Compliance Program” che propone specifiche linee guida grazie al Code of Ethics, che illustra i 12 principi etici fondamentali a cui attenersi (tra cui il rispetto dei diritti umani, la concorrenza nel rispetto dei principi etici e il rispetto della diversità ed imparzialità nelle pratiche di impiego), e alla Ethics Guide, che prevede una formazione specifica sul processo decisionale etico.

Crediamo infatti che team diversificati permettano di prendere decisioni migliori, di sviluppare nuove idee, di portare punti di vista diversi al fine di promuovere l’innovazione e la crescita sostenibile, a tutto vantaggio di dipendenti, investitori, clienti e comunità. Anche la diversità di genere è un pilastro fondamentale della filosofia aziendale di Eaton, favorita attraverso iniziative pensate per attrarre e coinvolgere – anche in ruoli di leadership – donne di talento da tutto il mondo.

Parlare di responsabilità sociale sarebbe impossibile senza riflettere sull’integrazione con le comunità in cui le società operano. Che progetti avete per il nostro Paese?

Per essere un modello di inclusione e diversità è necessario che i dipendenti, a tutti i livelli, rispecchino le comunità in cui operano. Per questo motivo, è fondamentale fornire loro supporto e prestare attenzione alle loro esigenze, incoraggiando attivamente i dipendenti a contribuire a loro volta con il loro tempo e talento a un’ampia gamma di iniziative comunitarie e a supporto dell’ambiente.

Per supportare in modo tangibile le realtà locali, ogni anno il team sostenibilità di Eaton identifica alcune associazioni di volontariato con cui impegnarsi a supporto di iniziative in diversi ambiti, esortando i dipendenti a devolvere loro il proprio 5×1000, per fare sì che tali contributi possano trasformarsi in una somma in grado di fare la differenza e realizzare progetti concreti.

Ne sono un esempio le due associazioni scelte per il 2022: Youable, che dal 2013 aiuta persone con disabilità raccogliendo fondi per ausili, sostenendole nelle attività di riabilitazione e sport, e ASD SALUS Gerenzano a supporto del progetto Baskin, disciplina sportiva che si ispira al basket, pensato per permettere a giovani disabili di giocare nella stessa squadra (composta sia da ragazzi che da ragazze).

Il welfare aziendale, molto sviluppato nelle nazioni del nord Europa, ha fatto fatica ad affermarsi in modo organico in Italia. Nelle vesti di leader It, in che modo agevolate la vostra forza lavoro?

Alessio Nava, Country Sales Leader, Eaton Italia
Alessio Nava, Country Sales Leader, Eaton Italia

In Eaton ci impegniamo per fornire in tutto il mondo benefit e programmi che siano competitivi per l’industria e focalizzati sui dipendenti. Promuoviamo infatti una cultura di zero rischi, ponendo come massima priorità la sicurezza e il benessere delle persone. In termini di Welfare, abbiamo instaurato una collaborazione che garantisce assistenza per tutti i dipendenti e i loro familiari, supportandoli in diverse sfere della loro vita, tra cui il benessere psicologico, il life-coaching e il work-life balance. Proprio per questo motivo, adottiamo una politica di ingresso e uscita flessibili per tutti e sarà possibile continuate ad avvalersi dello smart working anche in futuro.

I nostri dipendenti possono poi organizzare incontri o fissare riunioni telefoniche con esperti di diversi settori come psicologi e consulenti finanziari. Inoltre, organizziamo sessioni ad hoc che approfondiscono i diversi temi correlati al wellbeing, come la gestione dello stress e la mindfulness.

Per noi il welfare dei nostri dipendenti è estremamente importante: per questo abbiamo recentemente istituito un team locale dedicato al Wellbeing che si occupa di organizzare e promuovere iniziative legate al benessere, coinvolgendo e sensibilizzando sull’importanza di questo tema e favorendo gli incontri tra i diversi team.

In ultimo, impossibile non parlare di sostenibilità ambientale, anche alla luce della COP26 e della fortissima sensibilità sulle tematiche da parte dell’opinione pubblica. Come avete progettato la vostra roadmap per ridurre la vostra impronta ecologica?

Il tema della sostenibilità è stato al centro di quasi tutte le attività di Eaton sin dalla sua fondazione, oltre 100 anni fa. Oggi, si riflette nella sua visione e guida ogni decisione aziendale per migliorare la qualità della vita e dell’ambiente tramite prodotti e servizi all’avanguardia per la gestione dell’energia. Dalle microreti ad alta efficienza all’accumulo di energia, aiutiamo infatti i nostri clienti a sfruttare l’energia in modo più efficace, riducendo sia il consumo sia le emissioni, aumentando la produttività e la redditività. Al contempo, limitiamo l’impatto delle nostre operazioni, impegnandoci per prevenire l’inquinamento, ridurre le emissioni e conservare le risorse.

La nostra strategia di sostenibilità aziendale e le relative prestazioni sono supervisionate da un Sustainability Governance Council, che si riunisce regolarmente per discutere delle questioni ESG che interessano gli stakeholder.

Stiamo perseguendo obiettivi ambiziosi, basati su dati scientifici, per raggiungere lo status di carbon neutrality entro il 2030 e stiamo sviluppando soluzioni ecologiche per servire al meglio tutti i nostri stakeholder. Puntiamo alla riduzione del 50% delle emissioni di anidride carbonica riconducibili alle nostre attività e alla riduzione del 15% delle emissioni prodotte dalla nostra value chain. Per farlo, investiremo 3 miliardi di dollari in ricerca e sviluppo per prodotti e soluzioni sostenibili entro il 2030.

Il tema della sostenibilità è stato al centro di quasi tutte le attività di Eaton sin dalla sua fondazione, oltre 100 anni fa.

Nella progettazione dei nostri prodotti, le materie prime, l’efficienza energetica e l’impatto del ciclo di vita ricoprono un ruolo importante. Per tale motivo, abbiamo già ridotto le emissioni operative di gas serra del 10% nel periodo 2018-21, pari al 20% del nostro obiettivo per il 2030, e aumentato il consumo di energia elettrica rinnovabile del 12% dal 2018. Inoltre, nel 2021 nove dei nostri siti produttivi hanno ottenuto la certificazione “zero scarichi idrici”, mentre il 65% ha raggiunto lo status di “zero rifiuti in discarica”. Il nostro obiettivo è che il 100% raggiunga tale risultato entro il 2030.

L’impegno di Eaton è costantemente monitorato e tracciato con report annuali sulla sostenibilità al fine di fornire la massima trasparenza; il prossimo Global 2021 Sustainability Report di Eaton sarà disponibile a breve.

Leggi tutti i nostri articoli sulla CSR

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php