In apertura del Salone del Libro di Torino, i dati Nielsen su libri ed ebook. Per soddisfare i forti lettori, Ibs presenta Aqua.

L’apertura dell’edizione 2014 del Salone del Libro di Torino è come sempre l’occasione per fare il punto della situazione del mercato librario nel nostro Paese.
Una situazione non facile, visto che nei canali trade, ovvero librerie, librerie online, grande distribuzione, secondo Nielsen lo scorso anno il comparto ha registrato un -6,2 per cento in valore e un -2,3 per cento in volumi.

In questo scenario, il dato positivo è rappresentato dal comparto ebook.
In assoluto il comparto in Italia rappresenta un fatturato di 32 milioni di euro, vale a dire il 3 per cento del totale. Si tratta però di un segmento in crescita dinamica, considerato che lo scorso anno valeva meno del 2 per cento del comparto complessivo.
Non solo: negli ultimi dodici mesi è cresciuto in modo importante anche il numero dei titoli disponibili, con l’aggiunta di 40.000 nuove referenze in tutto il 2013.

Non stupisce dunque che la ricerca si concentri anche sullo sviluppo di dispositivi accattivanti, in grado di attrarre l’attenzione delle comunità dei forti lettori che da tempo hanno identificato negli ebook lo strumento ”pratico ed economico” (come lo definisce Mauro Zerbini, amministratore delegato di Ibs in occasione di una intervista alla Tv Svizzera) per soddisfare il loro desiderio di lettura.

Ibs, ad esempio, guarda alla prossima stagione estiva e coglie l’occasione del Salone di Torino per presentare Aqua, il suo primo ereader resistente ad acqua, sabbia e polvere.
Aqua ha schermo 6” e-ink Pearl Film Touch, è dotato di 4 Gb di memoria e un processore più veloce rispetto alle precedenti versioni: il tutto in un peso di 170 grammi.
È già prenotabile e il prezzo fissato è di 115 euro.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here