Home Aziende Google Così Google Cloud sblocca insight e valore dei dati di Salesforce

Così Google Cloud sblocca insight e valore dei dati di Salesforce

Come afferma Google Cloud, le imprese di tutto il mondo si affidano a una serie di independent software vendor strategici, come Salesforce, SAP e altri, per gestire le operazioni e i processi aziendali.

Oggi più che mai, la necessità di percepire e rispondere alle nuove e mutevoli esigenze di business è aumentata e la disponibilità di dati da queste piattaforme è parte integrante del processo decisionale aziendale.

Molte aziende sono oggi alla ricerca di modi più rapidi per collegare i propri dati aziendali con set di dati e fonti circostanti per ottenere insight e risultati di business più significativi. La complessità e l’ampiezza della gestione e del collegamento di questi dati possono rendere costoso e impegnativo il raggiungimento di questo obiettivo.

Google Cloud

Per intraprendere questo viaggio, molte aziende scelgono Data Cloud di Google per integrare, accelerare e aumentare gli insight di business attraverso un approccio di data platform cloud first con BigQuery, per alimentare l’innovazione data driven su scala.

Successivamente, sfruttano le best practice e i contenuti di accelerazione forniti con Google Cloud Cortex Framework per creare una data foundation aperta e scalabile in grado di consentire insight connessi in una varietà di casi d’uso.

Di recente Google Cloud ha annunciato lo step successivo nell’offerta di acceleratori disponibili che espandono Cortex Data Foundation, in modo da includere nuovi template e contenuti della soluzione di analytics per Salesforce.

Nuovi contenuti per Salesforce in Google Cloud Cortex

Salesforce – sottolinea Google Cloud – offre una potente soluzione di Customer Relationship Management (CRM) ampiamente riconosciuta e adottata in molti settori e aziende. Con la crescente attenzione a coinvolgere meglio i clienti e a migliorare la comprensione delle relazioni, questi dati sono estremamente preziosi e rilevanti in quanto riguardano molte attività e processi aziendali, tra cui vendite, marketing e assistenza clienti.

Google Cloud

Con Cortex Framework, i dati di Salesforce possono ora essere integrati più facilmente in un’unica base dati scalabile in BigQuery per sbloccare nuovi insight e valore.

Con questa release, Google Cloud intende eliminare le congetture sul tempo, l’impegno e i costi necessari per creare una data foundation Salesforce in BigQuery. È possibile implementare i contenuti di Cortex Framework for Salesforce per dare il via all’analisi dei dati incentrata sui clienti e ottenere insight più ampi su aree chiave quali: account, contatti, lead, opportunità e casi.

I clienti possono sfruttare i modelli di dati predefiniti per Salesforce e gli esempi di analytics in Looker per ottenere immediatamente informazioni incentrate sulle relazioni con i clienti, oppure unire facilmente i dati di Salesforce ad altri data set forniti, come Google Trends, Weather o SAP, per ottenere informazioni più ricche e collegate. Il cliente ha la scelta, e la flessibilità di Cortex è illimitata per consentire casi d’uso specifici, sottolinea Google Cloud.

Google Cloud

Riunendo i dati di Salesforce con altre fonti di dati pubbliche, della community e private, Google Cloud Cortex Framework contribuisce ad accelerare la capacità di ottimizzare e innovare l’azienda con insight connessi.

Questa release si aggiunge alle precedenti release di contenuti per SAP e altre fonti di dati per migliorare ulteriormente il valore di Cortex Data Foundation attraverso fonti di dati private, pubbliche e di community. Il team di Google Cloud Cortex Framework continua così ad ampliare i contenuti per contribuire a soddisfare meglio le esigenze dei clienti che intraprendono percorsi di trasformazione di data analytics.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php