Con VisiOn la privacy con la Pa la decide il cittadino

VisiOnHa come obiettivo offrire una piena consapevolezza ai cittadini-utenti circa l’utilizzo dei propri dati da parte della Pa il progetto VisiOn annunciato dalla società del Gruppo Itway Business-e all’interno di un’iniziativa sovvenzionata dall’Unione europea nell’ambito del programma Horizon 2020.

Finalizzata alla creazione di una piattaforma tecnologica di gestione visiva della privacy, VisiOn sarà fornita alle Pubbliche amministrazioni locali e centrali per consentire ai cittadini dell’Unione di gestire e monitorare direttamente la propria privacy attraverso un accordo personale stipulato con la Pa stessa.

Al progetto guidato da e-Business, che dovrebbe completarsi entro due anni, parteciperà un consorzio di 11 partner provenienti da sei diversi Paesi dell’Ue.
Loro il compito di sviluppare la piattaforma tecnologica integrata chiamata a supportare l’analisi visiva delle esigenze di privacy del cittadino attraverso la definizione e il monitoraggio di specifici Privacy Level Agreement.

L’intento di VisiOn, alla cui realizzazione partecipano altre realtà italiane come l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, l’Università degli studi di Trento e il ministero dello Sviluppo Economico, è migliorare il livello di fiducia dei cittadini nei servizi online aperti e dinamici offerti dalla Pa grazie a cloud computing, Big data e Internet of Things.

Attraverso VisiOn, l’utente potrà, infatti, esprimere in maniera chiara e intuitiva le sue preferenze fornendo una visione delle proprie aspettative e dei livelli di privacy da rispettare. A loro volta, le Pubbliche amministrazioni avranno a disposizione indicatori e strumenti per migliorare la trasparenza delle proprie operazioni e renderne debitamente conto ai cittadini.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome