Con Iungo approvvigionamento automatico per Fincibec

Rivoluzione Web per la realtà attiva nel distretto della ceramica sassolese che, con l’automazione dell’invio delle richieste d’offerta, guadagna in competitività.

Interessata a implementare una soluzione di Supply chain collaboration capace di spingersi oltre la gestione dell’ordine, Fincibec ha optato per la piattaforma Web di IungoItalia.
Capace di estendersi alla fase che precede la comunicazione con tutti i fornitori della catena del valore tramite l’utilizzo brevettato dello strumento di posta elettronica IungoMail, quella offerta alla realtà di Sassuolo (Mo), attiva in un distretto ceramico tutt’altro che immune dalla crisi economica, è un tool per l’invio delle richieste d’offerta.

Precedentemente gestito manualmente con file in Excel o Word da buyer ed enti tecnici con autonomia di acquisto sulla base dei fabbisogni generati da As400, con l’introduzione di Iungo il processo all’interno dell’ufficio acquisti composto da 3 persone, nelle cui mani passano acquisti di materiale del valore di 35 milioni di euro all’anno, è stato completamente modificato.

L’automatizzazione dell’invio delle richieste d’offerta ha, infatti, permesso alla realtà presente sul mercato con i brand Monocibec, Century e Naxos, per un totale di 2mila articoli a catalogo, 3 stabilimenti produttivi, 8 forni, circa 500 dipendenti e un fatturato che supera i 100 di milioni di euro di ottimizzare il tempo degli addetti coinvolti e guadagnare competitività sul mercato.
Detto addio a file relativi al capitolato tecnico allegati e inviati via mail per poi inserire e confrontare manualmente offerte ricevute via fax o posta elettronica senza poter realizzare raffronti su più livelli o simulazioni, Fincibec ha, per prima cosa, lasciato agli enti tecnici il compito di definire cosa acquistare e dato al solo ufficio acquisti il compito della trattativa commerciale.

In questo modo, dopo aver definito con un codice ogni articolo, gli enti tecnici costruiscono con i codici i vari capitolati di fornitura, mentre attraverso la logica dei link il nuovo modulo di richiesta d’offerta trasferito su Iungo consente una gestione automatica del processo di approvvigionamento.

Così facendo, quando su As400 viene generato un fabbisogno dall’ente tecnico, l’ufficio acquisti apre un modulo di richiesta d’offerta sulla nuova piattaforma Web che può contenere più prodotti e può essere mandato a più fornitori.
I partner ricevono così un modulo standardizzato, dove alla voce link sono allegati tutti i capitolati tecnici, e nel quale possono inserire prezzo, data di consegna e caricare, a loro volta, documenti aggiuntivi che il fornitore ritenga qualificanti per la sua fornitura.

Una volta ricevuti i feedback dei fornitori, la soluzione di IungoItalia crea automaticamente una griglia con le offerte da cui viene evidenziata la migliore e sulla cui base l’ufficio acquisti effettua una serie di simulazioni per poi selezionare il fornitore ed emettere l’ordine caricando, contemporaneamente, a listino tutti i prezzi dei fornitori che non vengono scelti, così da poter essere utilizzati in futuro.

Tra i plus evidenziati dalla realtà attiva nel distretto della ceramica sassolese, una completa tracciabilità di quel che accade anche dal punto di vista della selezione sui prezzi delle materie prime che, condizionate dall’andamento dei mercati non permettono di definire un prezzo a priori, e l’attivazione degli Avvisi di Consegna e delle Pre Bolle per comunicazioni tra azienda e fornitori gestite da un unico sistema.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here