Home IoT Cluster Fabbrica Intelligente, Hsd è il nuovo Lighthouse Plant

Cluster Fabbrica Intelligente, Hsd è il nuovo Lighthouse Plant

Hsd Mechatronics è il nuovo Lighthouse Plant del Cluster Fabbrica Intelligente, nonché la prima media impresa italiana a diventarlo, dopo big come Ansaldo Energia, Abb, Hitachi Rail e Tenova-Ori Martin. L’ufficialità è data dalla firma che il ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli ha appena apposto sul decreto che autorizza l’apposito Accordo per l’Innovazione.

Con un giro di affari di 80 milioni di fatturato, Hsd ha sede a Gradara (PU), conta 350 dipendenti a livello globale ed è guidata da Fabrizio Pierini.
Hsd è il secondo operatore mondiale nella produzione di elettromandrini: dispositivi avanzati per macchine utensili destinate a lavorare legno, metallo, materiali compositi, vetro e pietra. È ritenuta un’eccellenza mondiale nei settori dell’automazione e della meccatronica.

L’Accordo per l’Innovazione prevede investimenti per la realizzazione del super-innovativo progetto Zero Defects Manufacturing. Sono previsti contributi economici del Mise e delle Regioni Marche, Lazio e Umbria. Il progetto è relativo a Elettrospindle 4.0, l’elettromandrino interconnesso, un brillante esempio di IIoT.

Hsd è interamente controllata da Biesse Group, multinazionale marchigiana (quotata in Borsa, 706 milioni di euro di giro d’affari nel 2019) fra i principali attori al mondo nella produzione di macchine, sistemi integrati e software per la lavorazione di legno, vetro, pietra, plastica e metallo.

Per la società, l’obiettivo è la creazione di una filiera digitalizzata, interconnessa, intelligente, resiliente e focalizzata sulla qualità e sul time-to-market: per questo l’Impianto Faro mira a diventare il primo Lighthouse Plant Zero Defects: una control room centralizzata sarà in grado di rilevare difettosità a qualsiasi livello di costruzione e operatività degli strumenti prodotti e a fornire modelli di impiego e di progetto ottimali, grazie anche all’edge computing

Il Cluster Fabbrica Intelligente è un’associazione riconosciuta dal Ministero della Ricerca scientifica con l’obiettivo di attuare una strategia basata sulla ricerca e l’innovazione per la competitività del manifatturiero italiano. È l’unico tavolo al quale siedono contemporaneamente tutti i portatori di interesse coinvolti nelle sorti dell’industria italiana: aziende, associazioni di impresa, regioni, università ed enti di ricerca, istituzioni. Il Presidente è Luca Manuelli (cdo di Ansaldo Energia e ceo di Ansaldo Nucleare) mentre il comitato tecnico scientifico è guidato da Tullio Tolio, ordinario al Politecnico di Milano.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php