Cloud computing federato per Regione Sardegna

A distanza di sei mesi da un primo progetto pilota, le soluzioni Vmware hanno permesso all’amministrazione regionale di erogare macchine virtuali on demand.

C’è anche private cloud di Vmware tra i progetti innovativi promossi dall’amministrazione della Regione Sardegna intenzionata, tra le altre cose, a portare la fibra ottica di 243 comuni della regione in concomitanza con i lavori di metanizzazione previsti sul suo territorio.
Intenta a erogare on demand ai diversi dipartimenti e servizi regionali le risorse elaborative necessarie, l’amministrazione regionale si è nuovamente rivolta a Vmware per la realizzazione di un datacenter dinamico in architettura private cloud per promuovere un processo di progressiva centralizzazione.

L’obiettivo di favorire la transizione della propria infrastruttura Ict verso una nuvola federale di cloud computing va, infatti, interpretato nella direzione cui guarda Regione Sardegna per abilitare le amministrazioni centrali e periferiche, liberandole da qualsiasi preoccupazione in termini di dimensionamento sistemistico e di provisioning.
A questo serve l’implementazione della piattaforma di virtualizzazione per la creazione di infrastrutture cloud, Vmware vSphere, e della versione 5.1 di Vmware vCloud Director che, oltre a erogare datacenter virtuali completi e pronti all’utilizzo in pochi minuti, include al suo interno importanti miglioramenti sotto il profilo della scalabilità.

In questo modo, a distanza di sei mesi da un primo progetto pilota, Regione Sardegna risulta già in grado di erogare macchine virtuali on demand, mentre a progetto completato, potrà fungere da erogatore di servizi applicativi e di piattaforma in modalità cloud on demand verso altri enti della Pubblica amministrazione locale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here