Cli-G: analisi automatizzata per diagnosi e cura

Testata dai medici dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, la piattaforma Clinical Genomics di Ibm propone indicazioni aggregate per la cura dei pazienti monitorando le performance per assicurare l’appropriatezza dei trattamenti.

Intenzionata a offrire nuove prospettive ai medici chiamati a disporre le cure più appropriate e personalizzate in una vasta gamma di patologie, tra cui il trattamento oncologico, la nuova piattaforma tecnologica Clinical Genomics (Cli-G) messa a punto da Ibm nel proprio centro di ricerca ad Haifa, in Israele, verrà testata nei prossimi mesi dal personale medico della Fondazione Irccs Istituto Nazionale dei Tumori di Milano.

Obiettivo, personalizzare sempre più il trattamento clinico per il paziente sulla base dell'analisi automatizzata delle linee guida stabilite per la specifica patologia e delle informazioni cliniche provenienti dai casi documentati e archiviati nei sistemi informativi degli ospedali e delle organizzazioni sanitarie partner del progetto, così da supportare al meglio l'ampio numero di variabili che incorrono nella scelta del trattamento più efficace.

Cosa che si propone di attuare il prototipo di healthcare analytics realizzato da Big Blue analizzando le caratteristiche individuali del paziente e lo specifico profilo di malattie, come l'ipertensione, l'Aids e qualsiasi patologia caratterizzata da varianti genetiche complesse e da una serie di opzioni terapeutiche.

Associando queste informazioni con gli elementi di conoscenza derivati dall'analisi dei casi precedenti e da specifiche linee guida, Cli-G si pone l'obiettivo, in prospettiva, di fornire ai medici e al management sanitario un quadro più ampio sui processi di cura e la relativa appropriatezza, con ricadute sia sul fronte clinico, che economico.

D'altra parte, la scelta di rivolgersi alla Fondazione Irccs non è stata casuale. Fondato nel 1925, l'Istituto Nazionale dei Tumori di Milano è riconosciuto come primaria istituzione di ricerca scientifica e di cura nel campo dell'oncologia preclinica e clinica che, grazie al suo ruolo di centro di ricerca, è in grado di finalizzare e trasferire i risultati dei suoi studi scientifici direttamente nella pratica medica.

Oltre a offrire al clinico un supporto decisionale, il sistema Ibm potrà, inoltre, fornire indicazioni aggregate sulla cura del paziente, monitorando le performance e utilizzando questa conoscenza per assicurare l'appropriatezza dei trattamenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here