I cambiamenti climatici si contrastano con blockchain

I carbon credit sono un meccanismo comune utilizzato per contribuire a ridurre le emissioni di anidride carbonica che alimentano i cambiamenti climatici che possono rappresentare un ulteriore ambito di sviluppo per blockchain.

La società Veridium Labs, con l'assistenza di Ibm, ha sviluppato una soluzione che utilizza la blockchain per seguire le modalità di acquisto e vendita dei crediti da parte di aziende o altri soggetti.

Il tetto massimo per i crediti ha consentito il rilascio di anidride carbonica, ma ha permesso alle aziende che non lo raggiungono di vendere i crediti a coloro che lo superano. I sistemi di crediti consentono anche alle aziende di pagare altre aziende che si occupano di foreste per compensare le proprie emissioni.

Blockchain vuole dire fiducia

In questo ambito, come è nella sua natura, blockchain ha il compito di creare fiducia in qualsiasi tipo di sistema che registri le transazioni. La tecnologia infatti distribuisce copie del libro mastro su numerosi computer in modo che tutti in una rete lavorino su un singolo record di tutte le transazioni - un record resistente alla manomissione e facile da controllare. Si tratta di un enorme passo avanti rispetto ai laboriosi sistemi di riconciliazione e agli intermediari per garantire che tutti siano d'accordo sul fatto che l’azienda A ha davvero pagato l’azienda B.

"Le risorse digitali basate su Blockchain, o token, consentono modi innovativi per acquistare e utilizzare la compensazione del carbonio sottostante, poiché possono muoversi e stabilirsi rapidamente sulle reti - spiega una nota di Ibm a proposito del progetto -. Integrando l'intero processo di contabilizzazione e compensazione del carbonio in un token digitale su una rete pubblica, si può contribuire a misurare l'impatto ambientale, trasferire i diritti di proprietà e riscattare la compensazione del carbonio sottostante in modo più efficiente".

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here