Blackmagic eGPU: processore grafico esterno per video, giochi e realtà virtuale

Non deve essere un caso se il processore grafico esterno Blackmagic eGPU arriva quasi contemporaneamente al rinnovo dei MacBook Pro. Questo nuovo processore grafico esterno Thunderbolt 3 è prodotto da Blackmagic Design, specialista nelle soluzioni per l’editing video professionale.

Né può essere un caso che Blackmagic eGPU sia disponibile in esclusiva sull’Apple Store, al prezzo di 695 euro. Oltre che in alcuni punti vendita Apple in tutto il mondo. La spiegazione ce la offre la stessa Blackmagic Design: il prodotto è stato progettato in collaborazione con Apple.

Blackmagic eGPU, le caratteristiche

Blackmagic eGPU, o, come recita l’Apple Store italiano, eGPU di Blackmagic, è un processore grafico esterno ad alte prestazioni. È indicato per potenziare l’elaborazione grafica necessaria per i software professionali creativi come ad esempio DaVinci Resolve, della stessa Blackmagic. Ma non solo, e anche, allargando il campo d’applicazione, per i videogiochi 3D e la realtà virtuale (VR).

Blackmagic eGPUBlackmagic eGPU integra una scheda grafica Radeon Pro 580 con 8GB di RAM GDDR5. Questa offre una banda di memoria di 256 bit e 36 unità computazionali separate. Raggiunge una potenza di elaborazione di 5,5 teraflop ed è in grado di elaborare 38,4 miliardi di pixel al secondo. Blackmagic eGPU dispone di due porte Thunderbolt 3, di un’uscita HDMI 2.0 e di quattro connessioni USB 3.1. Gli 85W di potenza consentono di alimentare altri dispositivi.

Blackmagic eGPUSenza sorpresa, dato il coinvolgimento anche di Apple, Blackmagic eGPU supporta la tecnologia grafica Metal. È dunque la soluzione ideale per potenziare le prestazioni di elaborazione grafica del MacBook Pro. E quindi per gestire sul Mac flussi di lavoro audiovisivi professionali. Un settore professionale che Blackmagic Design conosce molto bene e delle cui richieste ha una lunga esperienza. Non a caso l’azienda sottolinea che il processore esterno è stato progettato per le esigenze dei professionisti del video-editing. Attività quali il montaggio, l’elaborazione colore e gli effetti visivi richiedono una potenza grafica da workstation. Un processore grafico esterno può mettere a disposizione la potenza richiesta anche su una postazione portatile con un MacBook Pro.

Blackmagic eGPU

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome