Azure e Cortana nella manutenzione predittiva di Innse Berardi

Basata su cloud Azure e sulla Cortana Intelligence Suite di casa Microsoft, IBRM è una piattaforma software messa a punto da Innse Berardi con il supporto di Camozzi Digital per la manutenzione predittiva remota.

Presentato ufficialmente alla trentesima edizione di BI-MU di Milano, fiera internazionale di macchine utensili a deformazione e asportazione, robot, automazione e tecnologie ausiliarie, il sistema messo a punto dalle due realtà industriali specializzate in IoT del Gruppo Camozzi di Brescia consente di intervenire da remoto riducendo i fermi macchina e i costi di manutenzione dei clienti.

Condition monitoring alla base di IBRM

Oltre a un hardware specifico, il sistema impiega, infatti, sensori e algoritmi predittivi sviluppati in anni di ricerca avanzata e con l’impiego di tecnologie Internet of Things abilitanti per trasformare i dati in azioni intelligenti.

Collegata al cloud computing di Microsoft, Innse Berardi Remote Maintenance comunica in modalità protetta con il customer service e il team di supporto tecnico della Control Room di Innse Berardi che ha il compito di tenere costantemente sotto controllo usura, consumi, surriscaldamento di macchine e apparati meccanici, elettrici ed elettronici, anche a migliaia di chilometri di distanza, per prevenire il failure di componenti fondamentali.

La “produttività” del macchinario al centro

In questo modo, in ottica Industry 4.0, l’analisi dell’offerta viene condotta valutando il Total cost of ownership e il rapporto tra questo e la produttività che si ottiene grazie alle tecnologie integrate sulla macchina stessa.

Nel caso di Innse Berardi Remote Maintenance, l’ausilio di strutture hardware e software permettono di effettuare la manutenzione predittiva, gestendo in cloud sulla piattaforma Microsoft Azure ed elaborando attraverso Cortana Intelligence Suite un’enorme quantità di dati ottenuti attraverso i sensori integrati nella macchina.
In tal senso, la vera value proposition non è più solo nel macchinario ma nella sua “produttività” per la quale Innse Berardi è in grado di garantire un incremento, grazie alla riduzione dei tempi di fermo per guasti o manutenzioni straordinarie.

A tal fine, l’offerta comprende anche IBNET, una piattaforma End2End per il monitoraggio della produttività che consente di raccogliere e immagazzinare dati legati alla produzione, come condizioni operative delle macchine, stati logici e parametri tecnologici, consumi elettrici e quant’altro.
Il tutto viene poi elaborato per restituire attraverso chart, diagrammi o tavole i principali indici di prestazione.

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here