AWS e VMware insieme nel cloud ibrido

È un accordo destinato a ridefinire il panorama del cloud, così come fino a oggi lo abbiamo conosciuto, l’accordo annunciato nella serata di ieri tra AWS e VMware, alla presenza dei rispettivi Ceo Andy Jassy e Pat Gelsinger.
Si tratta di una collaborazione che guarda in modo netto e inequivocabile al mondo del public cloud.

Tre i punti su cui si costruisce la collaborazione:

  • AWS e VMware si uniscono per erogare VMware Cloud on AWS, nuovo servizio integrato di cloud ibrido
  • Si tratta di una soluzione sviluppata congiuntamente che eroga un servizio di Software Defined Data Center as a service su infrastruttura bare metal AWS
  • AWS sarà partner preferenziale di VMware nell’ambito delle infrastrutture di cloud pubblico e viceversa VMware sarà partner privilegiato di AWS in ambito private cloud.

aws1

AWS e VMware uniscono il meglio dei due mondi

Le due società si sono dunque unite per offrire il meglio dei due mondi. Per gli utenti questo significa poter far girare applicazioni in ambienti vSphere su cloud pubblici, privati e ibridi.
La soluzione verrà distribuita, venduta e supportata dalla metà del prossimo anno da VMware come servizio on demand scalabile.
VMware Cloud on AWS è costruita sulla VMware Cloud Foundation, piattaforma di Software defined DataCenter che integra le tecnologie di virtualizzazione VMware vSphere, Virtual SAN e NSX e dà accesso all’intero stack dei servizi cloud di AWS. Non solo. Il servizio, che in questa fase è in technical preview, girerà su hardware dedicato nei datacenter AWS.

Una mossa strategica

È chiaro che si tratti di una mossa strategica, che punta ad attrarre un numero crescente di aziende verso il cloud. Non a caso entrambi i Ceo hanno tenuto a sottolineare che la decisione di sviluppare una soluzione congiunta è nata proprio dalla crescente richiesta dei loro rispettivi clienti di poter utilizzare gli strumenti di VMware nel cloud di AWS.
La collaborazione punta a intaccare uno degli ambiti nei quali Microsoft sta giocando convintamente la sua partita, vale a dire il mondo del cloud ibrido, soprattutto là dove Microsoft contrappone l’abbinata Hyper-V/Azure alla proposta VMware.
Nel contempo, secondo qualche analista, rappresenta una sfida a Ibm, partner di VMware nell’ecosistema vCloud Air, con al quale esiste una collaborazione fin dallo scorso mese di febbraio.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome