<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Apple Apple ha esteso il servizio Self Service Repair ai notebook Mac M1

Apple ha esteso il servizio Self Service Repair ai notebook Mac M1

Self Service Repair (riparazioni self-service) è un servizio della società di Cupertino, che permette ai clienti che si sentono in grado di effettuare una riparazione di accedere alle parti originali e agli strumenti Apple.

Introdotto all’inizio dell’anno per le linee di iPhone 12 e iPhone 13, di recente Apple ha annunciato la disponibilità del servizio Self Service Repair per i notebook MacBook Air e MacBook Pro con chip M1.

Nell’ambito di questo programma, verranno forniti manuali di riparazione e, nel Self Service Repair Store di Apple, sarà possibile trovare parti e strumenti originali Apple.

Come per il lancio iniziale per alcuni modelli di iPhone, questo servizio è al momento ancora disponibile solo negli Stati Uniti, ma Apple ha ribadito nuovamente che esso sarà esteso ad altri Paesi, partendo dall’Europa, e ad altri modelli di Mac nel corso dell’anno.

Il servizio Self Service Repair per MacBook Air e MacBook Pro offre più di una decina di tipi di riparazione diversi per ciascun modello, inclusi il display, la scocca superiore con la batteria e il trackpad, e altro ancora in arrivo.

I clienti esperti nella riparazione di dispositivi elettronici potranno completare le riparazioni su questi notebook Mac, avendo accesso a molti degli stessi componenti e strumenti disponibili presso gli Apple Store e i Centri Assistenza Autorizzati Apple.

Per iniziare la procedura Self Service Repair, ogni cliente deve innanzitutto consultare il manuale di riparazione del prodotto che desidera riparare alla pagina support.apple.com/self-service-repair. Quindi può visitare l’Apple Self Service Repair Store e ordinare le parti e gli strumenti necessari.

Ogni parte originale Apple è studiata e progettata per ogni singolo prodotto e viene sottoposta a test approfonditi per garantire la massima qualità, sicurezza e affidabilità, sottolinea la società americana. I clienti possono rispedire i pezzi sostituiti a Apple per il ricondizionamento e il riciclaggio e, in molti casi, ricevere un credito per i loro acquisti.

Gli strumenti Apple sono progettati su misura per consentire le migliori riparazioni possibili sui prodotti Apple e sono studiati per resistere alle operazioni di riparazione professionali più rigorose, in cui la sicurezza e l’affidabilità sono la massima priorità.

Apple offrirà kit a noleggio per 49 dollari, in modo che i clienti che non desiderano acquistare gli strumenti per un’unica riparazione abbiano comunque accesso a questi tool di riparazione professionali. I clienti avranno accesso al kit di strumenti per una settimana e la spedizione sarà gratuita.

Self Service Repair rientra nell’ambito dell’impegno di Apple nel rendere le riparazioni più accessibili. Per la maggior parte dei clienti che non hanno esperienza nella riparazione di dispositivi elettronici, recarsi presso un centro riparazioni professionale con tecnici di assistenza certificati che usano parti originali Apple rimane il modo più sicuro e affidabile per ottenere una riparazione, mette in evidenza l’azienda.

Negli ultimi tre anni, Apple ha quasi raddoppiato il numero di centri di assistenza che hanno accesso a parti originali, strumenti e formazione Apple, inclusi oltre 3500 Independent Repair Provider. Una rete globale di oltre 5000 Centri Assistenza Autorizzati Apple supporta più di 100.000 tecnici operativi. Di conseguenza, negli Stati Uniti, otto clienti Apple su 10 si trovano nel raggio di 20 minuti da un fornitore di assistenza autorizzato.

Leggi tutti i nostri articoli su Apple

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php