Home Mercato Analog Devices compra Maxim Integrated Products per 21 miliardi di dollari

Analog Devices compra Maxim Integrated Products per 21 miliardi di dollari

Analog Devices ha senza dubbio iniziato la settimana sugli scudi, annunciando una maxi operazione: infatti, la società ha reso noto di aver raggiunto un accordo per l’acquisizione del chipmaker rivale Maxim Integrated Products. Sebbene i termini della operazione non siano stati ufficialmente resi noti, numerosi rumors concordano con l’attribuire alla transazione la cifra monstre di 20,91 miliardi di dollari. Maxim Integrated Products aveva una capitalizzazione di mercato di 17,09 miliardi di dollari alla chiusura di venerdì 10 luglio.

L’accordo, che è già stato approvato dai consigli di amministrazione di entrambe le società, creerebbe un marchio di produzione di chip per un valore di 68 miliardi di dollari, come suggerisce la stessa Analog Devices.
L’idea alla base della transazione è che un player di dimensioni decisamente superiori porterebbe in dote una serie di vantaggi ed economie di scala. Analog Devices sottolinea che il fatturato crescerebbe di 8,2 miliardi di dollari annui.

Inoltre, le due aziende si integrerebbero alla perfezione: pur trattandosi di realtà operanti nello stesso mercato, le sovrapposizioni sono ridotte al minimo e le ridondanze sarebbero irrilevanti. Infatti Maxim Integrated Products si focalizza sopratutto bene nei segmenti automotive e data center, mentre Analog Devices è più concentrata nel settore industriale e sanitario.

Vincent Roche, presidente e CEO di Analog Devices, non ha nascosto il proprio entusiasmo per l’operazione potenziale. Il manager ha dichiarato che le due realtà condividono la passione per risolvere i problemi più complessi dei clienti. Grazie alla esperienza e alla profondità delle tecnologie combinata di Analog Devices e Maxim Integrated Products verranno sviluppate soluzioni più complete e all’avanguardia.

Come per tutte le operazioni di questo tipo, dovrà passare il vaglio delle autorità preposte, ma le aziende si aspettano che l’affare si chiuda entro la prossima estate.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php