Home Digitale Amazon rilascia Kendra: ricerca aziendale e intelligenza artificiale

Amazon rilascia Kendra: ricerca aziendale e intelligenza artificiale

La ricerca aziendale è sempre stata un argomento difficile da decifrare per le organizzazioni.

La soluzione più semplice e diffusa è sempre stata quella di operare come Google, ma in-house. Si inseriscono alcune parole chiave e si ottiene quella risposta quasi perfetta in cima alla lista dei risultati.

Tuttavia, mentre Google ha l’universo del World Wide Web su cui lavorare, le aziende richiedono una serie di risposte molto più ristrette e specifiche.

Sarebbe facile pensare che questo dovrebbe rendere più facile trovare la risposta ideale, ma nei fatti è spesso vero il contrario. Infatti, più dati sono disponibili e maggiori sono le probabilità di trovare il documento corretto.

Per questo, Amazon sta cercando di inserirsi con forza nel “gioco” della ricerca aziendale sfruttando moderne tecnologie basato sull’apprendimento automatico e sulla intelligenza artificiale.

La società americana ha quindi reso nota la disponibilità generale di Amazon Kendra, il suo prodotto cloud enterprise search che l’azienda ha annunciato lo scorso anno in AWS re:Invent. Amazon Kendra Utilizza l’elaborazione del linguaggio naturale per consentire all’utente di porre semplicemente una domanda, quindi cerca attraverso i repository collegati al motore di ricerca per trovare una risposta precisa.

La società ha dichiarato che Amazon Kendra reinventa la ricerca aziendale consentendo agli utenti finali di cercare tra più silos di dati utilizzando domande reali (non solo parole chiave) e sfrutta i modelli di apprendimento automatico  per comprendere il contenuto dei documenti e le relazioni tra di essi, allo scopo di fornire le risposte precise che cercano (invece di un elenco casuale di collegamenti).

Aws ha reso il motore di ricerca in grado di adattarsi al meglio su settori specifici, tra cui IT, sanità e assicurazioni. I prossimi vertical ad essere introdotti entro la fine dell’anno saranno energia, industria, servizi finanziari, legale, media e intrattenimento, viaggi e ospitalità, risorse umane, notizie, telecomunicazioni, estrazione mineraria, alimentare e delle bevande e automotive.

Ciò significa che qualsiasi azienda in uno di questi settori dovrebbe avere un vantaggio quando si tratta di ricerca perché il sistema comprenderà il linguaggio specifico per quei verticali.

È possibile integrare la casella di ricerca Kendra in un’applicazione o un sito web, e sembra proprio avere il potenziale per giocare un ruolo di primo piano in un segmento che si prospetta ricco e con un grande potenziale di crescita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php