Home Lavoro Amazon, 1.600 posti di lavoro in Italia nel 2020

Amazon, 1.600 posti di lavoro in Italia nel 2020

Amazon ha annunciato che creerà in Italia 1.600 posti di lavoro a tempo indeterminato nel 2020, segnando una crescita che porterà la forza lavoro dell’azienda a un totale di 8.500 dipendenti, rispetto ai 6.900 di fine 2019, in più di 25 sedi in Italia.

Le nuove opportunità di lavoro sono destinate a persone con ogni tipo di esperienza, istruzione e livelli di competenza in ambiti come lo sviluppo di software, la linguistica, la logistica, le risorse umane e IT presso il Centro Direzionale di Milano, i Centri di Sviluppo di Torino e Asti, il Servizio Clienti di Cagliari, i Centri di Distribuzione, Depositi di Smistamento e magazzini Prime Now, in tutto il Paese.

La società rende noto di aver investito circa 4 miliardi di dollari tra aprile e giugno per iniziative legate al Covid, alla consegna degli ordini ai clienti e alla sicurezza dei dipendenti.

Sono stati introdotti oltre 150 cambiamenti di processo per tutelare i dipendenti tra cui una maggiore frequenza delle pulizie e sanificazione, il mantenimento della distanza di sicurezza, il controllo della temperatura e la distribuzione di sistemi di protezione individuale.

I nuovi posti di lavoro offrono opportunità di crescita professionale, una retribuzione competitiva, e un pacchetto completo di benefit, tra cui l’assicurazione sanitaria privata contro gli infortuni e sconti per acquisti su Amazon.it a tutti i dipendenti.

I conti di Amazon

Nel 2019, i ricavi totali delle attività di Amazon in Italia sono stati di 4,5 miliardi di euro. La società ha pagato in media oltre 17,2 milioni di euro al mese in remunerazioni e stipendi ai dipendenti in Italia e ha investito 1,8 miliardi di euro, che includono le spese per i centri di distribuzione, gli uffici e la nuova Regione Aws (Milano). Nel 2019 il contributo fiscale complessivo è stato di 234 milioni di euro: le imposte sostenute direttamente sono state di 84 milioni di Euro, le tasse versate come datore di lavoro sono state 150 milioni di euro.

Secondo Amazon per effetto indiretto di questi investimenti sono stati creati più di 120.000 nuovi posti di lavoro , ad esempio nei settori edilizio, logistico e dalle oltre 14.000 Pmi che usano la vetrina Amazon Made in Italy o servizi come Logistica di Amazon. Con i servizi di Amazon hanno esportato prodotti per un valore superiore ai 500 milioni di euro.

Per il 2020 Amazon ha già pianificato un investimento di più di 140 milioni di euro per la costruzione del quinto e del sesto Centro di Distribuzione.

Verranno aperti a Castelguglielmo/San Bellino (Veneto) e Colleferro (Lazio) alla fine del 2020 e saranno dotati delle ultime tecnologie.

È stata già programmata l’apertura di ulteriori depositi di smistamento nella seconda parte dell’anno a Catania, Cagliari, Genova, Pisa, Brescia, Parma e Milano.

Si tratta di un investimento volto a costruire l’infrastruttura digitale e fisica per fornire prodotti e servizi a milioni di clienti italiani e a favorire lo sviluppo digitale delle Pmi.

Amazon Web Services ha aperto la Regione Aws di Milano il 28 aprile 2020.

 

1 COMMENTO

  1. Sono fiera di essere una dipendente di questa grande Azienda, vedere la sua crescita e sapere che questo portera’ a tanti posti di lavoro e’ stupendo. Nel mio sito di Passo Corese ho visto apportare tanti cambiamenti nel rispetto della nostra sicurezza, importante tra questi la figura Safety Angel, colleghi, che si sono applicati in questa nuova mansione per aiutarci a rispettare le nuove misure per il Covid.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php