Home Digitale Ads Creative Studio, lo strumento Google per creare annunci pubblicitari

Ads Creative Studio, lo strumento Google per creare annunci pubblicitari

Google ha introdotto Ads Creative Studio, una home unificata per gli strumenti creativi di advertising della sua piattaforma, progettata per aiutare le imprese a costruire esperienze convincenti per gli annunci pubblicitari video, display e audio.

Ads Creative Studio, ha messo in evidenza Google, permetterà ai team creativi di costruire e innovare insieme, aumentando la produttività e semplificando il processo generale per dare vita a un ad di successo.

Prima, poteva essere necessario lavorare con più team e più prodotti di Google per sfruttare gli strumenti creativi di cui si ha bisogno. Ora, invece, Ads Creative Studio riunirà una serie di tool creativi che in precedenza si trovavano in prodotti come YouTube, Display & Video 360 e Campaign Manager 360.

Tra le funzionalità della nuova soluzione c’è Director Mix, precedentemente disponibile per un gruppo limitato di inserzionisti, che permette di personalizzare la creatività pubblicitaria per audience diverse creando più versioni di un annuncio video di YouTube con elementi intercambiabili.

Dynamic display e HTML5 sono strumenti che permettono di generare creazioni personalizzate e interattive per Display & Video 360 e Campaign Manager 360.

Audio Mixer e il recentemente annunciato dynamic audio consentono di realizzare annunci audio su misura per Display & Video 360 in modo rapido ed efficiente su larga scala.

Inoltre, Google ha anche annunciato che, nel corso del tempo, continuerà ad aggiungere ulteriori funzionalità creative a questa “cassetta degli attrezzi” per l’advertising.

Google Ads

Con Ads Creative Studio, Google mira a semplificare i molti processi che i team creativi sono abituati a gestire quando costruiscono diversi tipi di annunci.

Google sta introducendo una nuova project library che centralizza la costruzione e la gestione degli asset creativi. Dalla libreria del progetto è possibile creare e gestire video, display e, presto, audio, ed è possibile per i team organizzare e utilizzare in modo collaborativo risorse di tutti i tipi dalla libreria.

Google Ads

Google ha anche riprogettato il processo per realizzare gli asset creativi attraverso i diversi tipi di ad, in modo da poter generare facilmente variazioni che siano personalizzate per il proprio pubblico.

In questo nuovo flusso di lavoro unificato, i team possono specificare quali elementi creativi all’interno dell’annuncio devono essere personalizzati, e poi adattare il messaggio di ciascun elemento per essere rilevante per ogni pubblico. Questo significa che è possibile utilizzare un flusso di lavoro comune tra gli ad video, display e audio per creare facilmente messaggi su misura.

Ads Creative Studio può anche migliorare la collaboration tra i team media e creativi. Per facilitare i team creativi, più utenti possono ora lavorare insieme allo stesso progetto. Il team può collaborare alla creazione di template, progettare regole per abbinare gli annunci al pubblico giusto e finalizzare un progetto attraverso la revisione e il QA, tutto all’interno dello stesso strumento. Le librerie di template e risorse permettono anche a più utenti creativi di riutilizzare le risorse nei vari progetti.

Google Ads

Una volta che il processo creativo è completo e si è pronti a passare le risorse al team dei media, il flusso di esportazione riduce al minimo le complessità e gli errori che possono verificarsi con questi progetti su larga scala.

Ads Creative Studio permette di esportare in tutti i prodotti pubblicitari di Google pertinenti: Google Ads, Display & Video 360 e Campaign Manager 360.

Google ha annunciato che Ads Creative Studio sarà disponibile in beta per i clienti di Display & Video 360 alla fine di luglio e per clienti selezionati di YouTube Ads a settembre. Funzionalità aggiuntive saranno rese disponibili a un gruppo più ampio di utenti nei mesi successivi.

Oltre a Ads Creative Studio, Google intende anche fornire ispirazione e risorse per aiutare la creatività dei team. Create with Google si è fuso con Think with Google, per diventare la nuova destinazione di Think with Google per la creatività.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php