A BenQ i cellulari Siemens

La transazione annunciata oggi sarà operativa dal mese di ottobre. Nasce il quarto polo della telefonia cellulare.

I telefoni cellulari di Siemens hanno trovato casa a Taiwan.
E dopo mesi
di indiscrezioni sui possibili acquirenti e compratori, la notizia
ufficializzata proprio in queste ore è che l'intesa finalmente è stata raggiunta
e con BenQ.
La
società taiwanese acquisirà per l'appunto la divisione mobile di Siemens, in una
operazione dalla quale nascerà il quarto polo di produzione di telefonia mobile
al mondo e la più grande compagnia di tecnologia di telefonia mobile di tutta la
Cina, portando il fatturato totale annuo di BenQ a 10.9 miliardi di dollari.

La partnership, che manterrà headquarter a Monaco, viene presentata in
un'ottica di complementarietà.

In base ai termini dell'intesa, BenQ avrà accesso al portafoglio
principale di Siemens e alle proprietà intellettuali Gsm e Gprs e ai brevetti
3G.
L'operazione, che avrà effetto dal prossimo 1° ottobre, prevede che Siemens diventi a sua volta azionista di BenQ Corporation acquistando 50 milioni di euro
in azioni di BenQ e contribuendo con circa 250 milioni di euro a sostegno del
futuro del business . Inoltre, BenQ sarà il partner prioritario di Siemens per
le soluzioni di comunicazione mobile end to end.
Come parte della transazione, BenQ Corporation avrà diritto esclusivo per l'utilizzo del marchio
Siemens per un periodo di 18 mesi sui telefoni cellulari e poi successivamente
avrà diritti di co-branding di BenQ- Siemens per un periodo di 5 anni dalla
data di chiusura della transazione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome