Il 5G è il fattore abilitante per le nuove tecnologie

5g tecnologie

Il 5G inizia a farsi gradualmente strada e saranno molte le nuove tecnologie che ne sfrutteranno il fattore abilitante.

Edge computing, IoT, Intelligenza artificiale, cloud sono solo alcuni esempi di innovazioni tecnologiche la cui diffusione si fa sempre più ampia.

Sebbene ognuna esse sia già in grado di impattare in maniera rilevante sulla società e sulle attività produttive, non potranno esprimere il loro pieno potenziale senza la contemporanea presenza di reti mobili di nuova generazione.

In questo senso, si può certamente osservare come i network mobili saranno l’epicentro della nuova trasformazione digitale. La connettività a banda larga e bassa latenza supporteranno le nascenti esigenze, creando nuovi paradigmi di comunicazione fra le persone, i device e – non meno importante – machine to machine.

Creare nuove connessioni, abilitando la comunicazione in qualsiasi contesto in cui sia necessario, è essenziale in un mondo sempre più data centric. Uno scenario in cui la banda larga mobile promessa dalle reti 5G è un tassello essenziale, il vero punto di partenza della digitalizzazione dell’economia e della società.

Con l’introduzione delle reti di nuova generazione, i vendor di tecnologie telecomunicazioni si trovano ad ampliare il proprio raggio di azione.

Non solo quindi un (naturale) coinvolgimento nel business delle telecomunicazioni, ma anche player attivi nel garantire tanto la sicurezza delle reti a banda ultra larga quanto la consistenza ed affidabilità della rete stessa.

Infatti, il 5G nasce per soddisfare le esigenze delle società digitalizzate. Per fare questo è indispensabile garantire privacy, inclusività e trust. Al tempo stesso, assicurando supporto completo a ogni tipo di applicazione, che sia mission critical o secondaria, programmabile o in tempo reale.

Con caratteristiche così promettenti, è evidente che il 5G si propone come una piattaforma che cambierà in modo radicale il nostro stile di vita e il nostro modo di lavorare, creando situazioni oggi neppure ipotizzabili. Un'azione orizzontale su tutti gli aspetti personali e lavorativi, aziendali e sociali, i cui effetti a lungo termine sono ancora oggi difficili da quantificare.

L’interazione e interdipendenza delle nuove reti mobili con tecnologie disruptive, come intelligenza artificiale, cloud distribuito ed edge computing, sta fortemente modificando il modo di lavorare di molti settori: il manifatturiero, la logistica, l'healthcare, l’automotive e perfino comparti che oggi ancora non esistono ma verranno creati grazie al 5G.

Per la prima volta, le organizzazioni avranno a disposizione una rete mobile in grado di offrire performance di altissimo livello. Potremo contare su banda ultra larga, latenza nell’ordine di pochi millisecondi e (pregio spesso poco evidenziato) la capacità di conservare performance di alto livello anche in presenza di un numero elevatissimo di device collegati contemporaneamente.

device 5g

Quest’ultimo fattore è da sempre uno dei punti deboli delle reti mobili: prestazioni teoriche interessanti, ma che crollano rapidamente in caso di saturazione delle celle. Un limite che il 5G promette di saper gestire con molta più efficacia dei predecessori.

La sicurezza delle reti 5G è un elemento fondante dello sviluppo delle tecnologie, secondo un approccio Security by Design. Protocolli, algoritmi, network sono tutti pensati per massimizzare la security e per agevolare meccanismi di response e recovery.

Nel proseguo dello sviluppo, AI e machine learning saranno parti integranti dello sviluppo delle tecnologie e dei processi correlati a privacy e sicurezza. Per esempio, automatizzando la verifica delle compliance su tutto il network mobile.

Questo parametro è certamente importante per il mondo consumer. Tuttavia, per la prima volta il target di un network mobile non è l’utente privato ma il mondo industriale e aziendale. Miliardi di dispositivi M2M e IIoT saranno connessi e abilitati dalle reti 5G, e il potenziale produttivo è tanto elevato quanto lo è il rischio potenziale dei danni causati da cyber criminali.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome