Home 5G Come il 5G abilita i sistemi avanzati di assistenza alla guida

Come il 5G abilita i sistemi avanzati di assistenza alla guida

Un ‘evento organizzato da 5GAA presso il Lingotto di Torino è stato teatro di una interessante dimostrazione della forza combinata di 5G e ADAS (Sistemi Avanzati di Assistenza alla Guida).

Con la sua elevata capacità e bassa latenza, la connettività 5G consente la cooperazione istantanea tra veicoli, l’ecosistema IoT e i più avanzati servizi di assistenza alla guida. Questa sperimentazione si basa sulla rete 5G commerciale di TIM, realizzata a Torino in collaborazione con Ericsson.

Le vetture Audi, dotate di pneumatici smart Pirelli, di modem 5G integrati forniti da Qualcomm e di smartphone 5G commerciali, vengono utilizzate per migliorare la sicurezza dei pedoni.

La demo effettuata sul tetto del Lingotto ha mostrato come le prestazioni della rete 5G commerciale di TIM ed Ericsson abilitino nuove applicazioni per il settore automotive. Pirelli mette a disposizione pneumatici smart innovativi in grado di rilevare l’aquaplaning e di condividere istantaneamente queste informazioni con altri veicoli tramite la rete 5G.

Le informazioni rilevate dai dispositivi eye-tracking della startup Tobii vengono utilizzate dalla soluzione cloud eye-to-content del Royal Institute of Technology di Stoccolma (KTH), per comprendere in tempo reale sia la consapevolezza del conducente, sia il contesto in cui l’auto si trova.

Una soluzione di realtà aumentata basata su cloud all’interno del veicolo, sviluppata da KTH ed Ericsson, rappresenta in modo efficiente le informazioni ADAS sul display della vettura.

Tutto questo si inserisce all’interno del sistema di infotainment di Audi, mentre Italdesign integra tutti questi dispositivi all’interno del veicolo, basandosi sulla sua esperienza più che cinquantennale nel design e nello sviluppo nel settore automotive.

La cloud intelligence centralizzata fornita da Ericsson migliora il sistema di assistenza avanzata alla guida, aumentando le informazioni e riducendo le notifiche non necessarie per il conducente.

I dispositivi indossabili, i veicoli e gli smartphone non solo condividono i dati tra loro, ma collaborano per rendere queste notifiche più efficaci e di supporto alla protezione dei passeggeri e dei pedoni. Grazie alla copertura combinata 4G e 5G, offerta da TIM, questi servizi possono diventare realtà sulle strade già oggi.

adas

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php