Home Prodotti Software I 10 temi WordPress più scaricati per il business

I 10 temi WordPress più scaricati per il business

A fine maggio del 2003 Matt Mullenweg e Mike Little rilasciarono WordPress un fork, un nuovo software basato su una copia – di b2/cafelog, uno dei primi applicativi di gestione dei contenuti per il web basato su licenza Gnu.

I due non si sarebbero certo aspettati che, dopo 13 anni, WordPress diventasse il CMS (Content Management System) più utilizzato nel mondo, alla base di quasi il 60% dei siti gestiti da un CMS, il 26,5% di tutti per un totale di circa 60 milioni nel mondo con un incremento giornaliero di circa 50mila siti.

Un successo costruito su un software open source, che ha generato un business altrettanto importante, in cui questa volta gira denaro vero, quello dei temi WordPress.

Il mercato dei temi di WordPress

Impossibile stabilire quanti siano i temi di WordPress disponibili ma, considerando che il prezzo medio di un tema di WordPress è di 40 dollari, e che il 50% dei temi presenti in uno dei marketplace più noti, ThemeForest, genera almeno mille dollari al mese e che il 5% genera anche 10mila dollari al mese, si capisce che l’affare non è da sottovalutare.

Detto questo, sviluppare un sito in WordPress conviene a tutti: qualsiasi tema si scelga il prezzo è abbordabile, l’utilizzo è molto semplice, non è necessario ulteriore sviluppo, esiste un’ampissima documentazione, anche in italiano, estremamente chiara e, infine, se la si segue, anche Google riconoscerà lo sforzo.

Così, soprattutto in tempi come questi in cui il contenuto è fondamentale per emergere dalla massa, anche i siti aziendali possono godere della potenza e dell’indicizzazione di un tema di WordPress, senza buttare soldi in sviluppo.

Di seguito i temi migliori di WordPress per un sito aziendale per numero di download e valutazione secondo Themeforest.

Newspaper

Come suggerisce il nome, Newspaper è un tema più indicato per i siti di informazione, come quello che state sfogliando. 01net lo usa e, non per niente, Newspaper è IL tema per i siti di informazione. Può essere utile a un distributore di Pc e accessori, per esempio, che voglia convertirsi a un content management più spinto puntando più sulle recensioni e proponendo l’e-commerce a latere. Ovviamente responsive, è integrato con i plug-in più noti come BuddyPress o WooCommerce.
Newspaper, prezzo a partire da 59 dollari.

Tema WordPress

Avada

Il tema più venduto di tutti i tempi. Lo dicono le statistiche. Effettivamente parliamo di 235mila vendite dal 2012, non proprio un paio. Universale, pronto praticamente a qualsiasi utilizzo, propone i design più moderni votati alla massima usabilità e, soprattutto, un builder Fusion che consente di personalizzare le pagine facilmente senza sapere una riga di codice, basta il drag&drop.
Avada, prezzo a partire da 59 dollari.

Temi WordPress

X – The Theme

Si distingue per essere, a detta dei creatori, l’unico tema per WordPress con un ecosistema di estensioni realizzate apposta e distribuite come plugin separati per ottimizzare le performance e già disponibili nel pacchetto. Si va dal connector per i commenti Facebook all’integrazione con Google Analytics. Altre caratteristiche: l’impostazione totalmente front end, ovvero ogni modifica al sito è visibile in real time, e l’editor on the fly che permette modifiche al volo ai campi di testo. Ha diverse referenze nel settore pubblico.
X – The Theme, prezzo a partire da 64 dollari.

Tema WordPress

Enfold

I diversi template disponibili dimostrano il carattere business di questo tema, più votato alla sostanza, ai testi, che alle immagini, dunque più indicato per un system integrator, per esempio, piuttosto che per un rivenditore di prodotto anche se è pronto per l’e-commerce. Propone un editor drag&drop e promette un setup in un paio di minuti e ottimizzazione Seo. Pregevole il backend, troppo spesso la croce dei temi WordPress, anche più blasonati. Interessante il plugin multilingua, l’ottimizzazione per la visualizzazione in hd.
Enfold, prezzo a partire da 59 dollari.

Tema WordPress

BeTheme

Si presenta con più di 200 template pronti all’uso e ha il merito di essere uno dei più anziani nella top ten. Ha una vocazione Pmi e commercio, certamente indicato per chi ha uno, o comunque pochi prodotti e/o servizi da promuovere basando molto della sua proposizione grafica su grandi immagini e sfondi colorati. Muffin Builder versione 3 consente la personalizzazione di oggetti in pagina e menu facilmente e chiaramente. La funzionalità one page consente di lavorare su un’unica pagina a scroll infinito.
BeTheme, prezzo a partire da 59 dollari.

Tema WordPress

Jupiter

Parola d’ordine drag&drop, seconda parola d’ordine, immagini. Circa 85 template pronti all’uso, tutti estremamente indirizzati a siti dal sicuro effetto grafico. Così la funzionalità monster di Jupiter è la gestione degli slideshow con una disponibilità di più di 100 elementi e 230 stili diversi. Molto interessante anche l’adattamento automatico della risoluzione delle immagini a seconda del device. Integrato il WooCommerce plugin per trasformare il sito in uno shop online.
Jupiter, prezzo a partire da 59 dollari.

Tema WordPress

Bridge

Tra il proliferare di temi che puntano eccessivamente all’effetto grafico, Bridge presenta qualche template insieme accattivante e funzionale alle informazioni testuali con una strizzata d’occhio all’e-commerce. Disponibilità di utili video tutorial, non è da tutti, e una buona libertà di personalizzazione senza complicare le cose. Interessante, ancora la possibilità di importare automaticamente pagine e impostazioni in un clic, le funzioni di search in diverse modalità.
Bridge, prezzo a partire da 59 euro.

Tema WordPress

Uncode

Anche Uncode tiene conto del device ridimensionando automaticamente le immagini per ottimizzare il download delle pagine. I template disponibili parlano di una scelta di campo indirizzata soprattutto all’e-commerce e ai cataloghi digitali con una focalizzazione su griglie, slider e carousel. Particolare attenzione al dettaglio e alla visualizzazione pixel perfect e dei font di grandi dimensioni. Pochi template disponibili, ma comunque buoni.
Uncode, prezzo a partire da 59 euro.

Tema WordPress

Flatsome

Altro tema WordPress particolarmente indirizzato all’e-commerce con la disponibilità della modalità catalogo in stile Pinterest e una completa personalizzazione dell’esperienza d’acquisto icone comprese. Un builder delle pagine drag&drop, il supporto di video banner e slider, il search delle pagine e dei prodotti nello stesso campo. Una certa limitazione nei template, infine, lo conferma ideale per vuole votarsi al commercio elettronico.
Flatsome, prezzo a partire da 59 euro.

Tema WordPress

Salient

Come pochi tra i temi illustrati, Salient dà una particolare importanza all’usabilità del backend, veramente efficace e estremamente intuitivo. Utile visualizzazione visuale e solo testo, video tutorial a supporto, disponibilità del plugin WooCommerce, particolarmente affinate le funzionalità di interazione in stile blog. In definitiva un tema efficace, che lascia poco spazio ai fuochi d’artificio.
Salient, prezzo a partire da 59 euro.

Tema WordPress

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php