Visa punta sulle fintech per i nuovi pagamenti digitali

    Visa ha varato due nuovi programmi per il supporto delle fintech che sviluppano le nuove soluzioni di pagamenti digitali.

    A partire da luglio le startup del settore fintech con sede in Europa potranno entrare a far parte della rete globale di Visa in quattro settimane.

    Il nuovo programma dedicato alle fintech garantisce accesso rapido e tariffe ridotte per aiutare le startup a ottenere accesso alle funzionalità che fanno parte della rete globale di Visa.

    Inoltre, Visa ha lanciato un programma di investimento europeo da 100 milioni di dollari per sostenere l'ecosistema fintech in Europa e incrementare la sua attività di investimento nelle startup.

    Accesso rapido a Visa

    Alla conferenza Money 20/20 ad Amsterdam, la Ceo europea di Visa, Charlotte Hogg, ha dichiarato che questo è "un momento entusiasmante per i pagamenti in Europa. L'introduzione di una nuova regolamentazione, unita ai cambiamenti radicali del comportamento dei consumatori e ai rapidi sviluppi tecnologici, ha trasformato l'Europa in una regione dove ogni giorno nascono nuove idee commerciali. Questo crea l'incredibile opportunità per le società di pagamento nuove ed esistenti di offrire pagamenti più semplici, sicuri e comodi come gli utenti desiderano".

    Elemento chiave dell'attività di coinvolgimento delle fintech è un'iniziativa di accesso rapido che consente alle startup di entrare a far parte della rete Visa in sole quattro settimane.

    Visa collaborerà con i fornitori per sponsorizzare le startup che desiderano partecipare al programma e offrire a consumatori e commercianti nupve esperienze di acquisto digitale.

    Al momento del lancio l'issuer collaborerà con Contis, fornitore di una piattaforma alternativa di servizi bancari, di elaborazione e di pagamenti.

    Il programma sarà lanciato a luglio, inizialmente incentrato su startup con sede nel Regno Unito che possono registrare il loro interesse su www.visaeurope.com/fintech.

    Altri mercati europei saranno presto aggiunti in previsione dell’espansione del programma a livello globale.

    100 milioni per l'open banking

    Visa ha inoltre lanciato un programma di investimento da 100 milioni di dollari. L’obiettivo del fondo è sostenere le startup che stanno innovando nel settore dell’open banking sfruttando le tecnologie emergenti in grado di sviluppare nuove esperienze di acquisto per i clienti.

    La società ha già realizzato una serie di investimenti in fintech a livello globale, tra cui Klarna, solarisBank e Payworks in Europa.

    L'investimento europeo in FinTech ha totalizzato circa 4,7 miliardi di dollari nel 2017, secondo KPMG.

    Inoltre, diverse piattaforme di pagamento e FinTech stanno collaborando con Visa per creare nuove esperienze per i consumatori e i commercianti, tra cui Contis, EVRY, Jaja, Revolut e Wirecard.

    Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

    LASCIA UN COMMENTO

    Please enter your comment!
    Please enter your name here