Surface Studio: Microsoft ridefinisce il desktop

Negli annunci odierni di Microsoft per il mondo Windows 10 l’attesa per qualche novità di rilievo sul fronte Surface è stata confermata. Microsoft ha annunciato infatti il nuovo Surface Studio, più che un desktop il progenitore di una nuova classe di dispositivi destinati a tutti coloro che desiderano nuove esperienze d’uso nell’ambito dei loro processi creativi.

Tecnicamente stiamo parlando di un all in one con display Ultra HD 4.5K da 28 pollici in tecnologia PixelSense, processore Intel Core di sesta generazione e scheda grafica Nvidia GeForce.

Surface Studio supporta anche input a due mani

Surface Studio ha dunque uno schermo da 13,5 milioni di pixel e una serie di caratteristiche, da Zero Gravity HInge alle semplici transizioni dalla modalità Desktop a quella Studio, dal supporto della penna al multitouch fino a Surface Dial, di cui parliamo in un altro servizio, che lo rendono strumento ideale per qualsiasi fase del processo creativo.
Supporta anche input a due mani, creando un’esperienza del tutto nuova nella progettazione e le sue caratteristiche hardware e software lo rendono adatto a gestire anche programmi professionali, prima destinati al solo ambiente workstation, per la progettazione, la modellazione 3D, i workflow progettuali.

La disponibilità è prevista in quantità limitate entro l’anno, per poi arrivare in general availability nei primi mesi del prossimo anno.
Unico difetto per il momento riscontrato, il prezzo: si parte da 2.999 dollari.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here