Samsung lancia l’allarme memorie

La domanda di telefonia mobile e di fotocamere digitali spinge anche il mercato delle memorie. Ma se nel primo trimestre la disponibilità limitata ha tenuto fermi i prezzi, per i prossimi mesi il rischio è lo shortage.

16 marzo 2004 La crescita della domanda di memorie da parte del
mercato della telefonia mobile e del comparto della fotografia digitale, porta
Samsung a lanciare un allarme circa un possibile
shortage di questi componenti.
Una crescita che la società
misura già su se stessa, sostenendo che  le vendite dei
propri telefoni cellulari dovrebbero superare il tetto dei 65 milioni di
unità precedentemente annunciato, a sua volta già superiore ai 55,6 milioni
dello scorso anno.
Gli analisti sono ancora più ottimisti di quanto non lo
sia la stessa Samsung, arrivando a preconizzare cifre anche superiori ai 76
milioni di unità.
Ferma restando la disponibilità di memorie.
Nel primo
trimestre la disponibilità già è stata definita limitata, con effetti
collaterali non così negativi, visto che ha contribuito a una certa stabilità
nei prezzi. Tuttavia di vero shortage si potrebbe parlare dalla seconda metà
dell'anno, quando ci sarà un concomitante picco di domanda di Dram
e flash tanto dal settore telefonico e fotografico, tanto dal settore
pc, per coprire il periodo del back to school.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here