Hyperscale, il futuro del data center è nel cloud pubblico

L'uso dei servizi e delle applicazioni cloud continua ad aumentare rapidamente, portando alla crescita di hyperscale data center. Sia le applicazioni consumer sia quelle aziendali contribuiscono al crescente predominio dei servizi cloud.

Secondo i dati di una ricerca Cisco, per i consumatori, streaming video, social networking e ricerca sono tra le applicazioni cloud più popolari; per gli utenti aziendali, la pianificazione delle risorse aziendali (Erp), collaboration e analytic sono le aree di massima crescita.

Trainato dal rapido aumento nell'uso di applicazioni cloud, il traffico dei data center è in rapida crescita.

Le previsioni di Cisco dicono che raggiungerà 19,5 zettabyte (Zb) l'anno entro il 2021. Il traffico dei data center cloud rappresenterà il 95% del traffico totale dei data center entro il 2021, rispetto all' 88% nel 2016.

IoT, automobili e smart city

La crescita delle applicazioni IoT, come le automobili intelligenti, smart city e dispositivi sanitari connessi, amplierà anche la domanda di data center. Entro il 2021 Cisco prevede che le connessioni IoT raggiungeranno i 13,7 miliardi, rispetto ai 5,8 miliardi del 2016.

Tutto questo ha portato all'ascesa di quello che il gigante della rete definisce data center hyperscale - grandi centri dati cloud pubblici.

Nel 2012 ci saranno 628 data center di questo tipo a livello globale rispetto ai 338 del 2016. Questi data center deterranno il 53% di tutti i server dei data center (rispetto al 27% del 2016), rappresenteranno il 69% di tutta la potenza di elaborazione dei data center (rispetto al 41% del 2016), il 65% di tutti i dati archiviati nei data center (51% del 2016) e il 55% di tutto il traffico dei data center (rispetto al 39% del 2016).

Cisco sostiene che entro il 2021 il 94% dei carichi di lavoro e delle istanze di calcolo saranno elaborati da data center cloud - solo il 6% sarà elaborato da data center tradizionali. Per Cisco, i data center cloud sono quelli con livelli più elevati di virtualizzazione, standardizzazione, automazione e sicurezza rispetto ai data center tradizionali. "I data center cloud offrono maggiori prestazioni, maggiore capacità e facilità di gestione rispetto ai data center tradizionali. La virtualizzazione funge da catalizzatore per il consolidamento di hardware e software, una maggiore automazione e un approccio integrato alla sicurezza".

E mentre i workload complessivi dei data center e le istanze di calcolo saranno più che raddoppiate (2,3 volte) dal 2016 al 2021, i workload cloud e le istanze di calcolo saranno quasi tripli (2,7 volte) nello stesso periodo.

Obiettivo Zettabyte

A livello globale, i dati memorizzati nei data center saranno quasi quintuplicati entro il 2021 per raggiungere 1,3 ZB entro il 2021, con un incremento di 4,6 volte (un Cagr del 36%) rispetto ai 286 exabyte (Eb) del 2016.

I big data raggiungeranno i 403 EB entro il 2021, con un aumento di quasi otto volte rispetto ai 25 EB del 2016. I grandi dati rappresenteranno il 30% dei dati archiviati nei data center entro il 2021, rispetto al 18% del 2016.

La quantità di dati memorizzati sui dispositivi sarà 4,5 volte superiore rispetto ai dati memorizzati nei data center, a 5,9 ZB entro il 2021. Spinta in gran parte dall' internet degli oggetti, la quantità totale di dati creati (e non necessariamente memorizzati) da qualsiasi dispositivo raggiungerà 847 Zb l'anno entro il 2021, rispetto a 218 Zb l'anno nel 2016.

Cisco ha detto che il SaaS rimarrà il modello di servizio cloud più popolare fino al 2021. Il 75% del totale dei carichi di lavoro cloud e istanze di calcolo sarà SaaS carichi di lavoro e istanze di calcolo. Lo IaaS (infrastructure as a service) rappresenterà il 16% dei carichi di lavoro cloud e delle istanze di calcolo (dal 21% nel 2016), mentre il PaaS (platform as a service) rappresenterà il restante 9%.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome