Google Glass: Luxottica si prepara per la release 2

Che non sarebbe stato un abbandono definitivo Google lo aveva già precisato.
Che i lavori siano in corso per una nuova versione viene invece confermato in questi giorni da uno dei partner più significativi del progetto Google Glass: Luxottica.
Nel corso del general meeting della società, che si è svolto venerdì scorso a Milano, è stato proprio Massimo Via, a capo della divisione Eyewear della società a confermare che è in fase di sviluppo una nuova versione dei Google Glass e che i tempi di rilascio sarebbero anche piuttosto brevi.

Nei mesi scorsi molto è stato detto in merito allo stop alla commercializzazione della prima release degli occhiali e alla chiusura del programma Explorer, sotto il cui ombrello rientrava il progetto.
E anche se Eric Schmidt, Ceo di Google, aveva precisato che il progetto è tuttora in corso e che anzi la responsabilità era stata affidata nelle mani di Tony Fadell, a capo della divisione Nest per la connected home, i dubbi continuavano a persistere.

Invece.
Invece, stando a quanto riporta Wall Street Journal in queste ore, lo stesso Vian sarebbe stato nelle scorse settimane in California proprio con l’obiettivo di incontrare il nuovo team di sviluppo dei Glass. E nel corso del meeting di venerdì, ha confermato che la versione 2 dei Glass è in fase di preparazione, pur senza precisare una data prevista per il rilascio, e che addirittura a Mountain View si sta riflettendo sulle caratteristiche di una futura versione 3.
Stando a quanto le cronache statunitensi avevano già raccontato nei mesi scorsi, la release 2 dei Glass dovrebbero avere una durata più lunga della batteria, oltre che miglioramenti sensibili nelle funzioni audio e video, mentre dal punto di vista del design l’obiettivo sarebbe quello di rendere il dispositivo più simile a un occhiale tradizionale.

Quanto a Luxottica, è la chiosa del Wall Street Journal, oltre che con Google la società continua a collaborare anche con Intel e i primi frutti della collaborazione potrebbero vedere la luce all’inizio del prossimo anno.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here