Cosa serve per sfruttare il 4G in azienda secondo Lancom

Al varo prodotti professionali 3.5G e 4G. Oltre ai tradizionali router Vpn per operatività negli edifici, ci saranno router Vpn Lte per attività industriali e uso esterno.

Con velocità di trasferimento dati fino a 100 Mbps in downstream e 50 Mbps in upstream, la prossima generazione di reti cellulari a banda larga apre una vasta gamma di applicazioni nuove per le aziende.

Mentre l'Umts/3G viene principalmente usato per il backup di linee Dsl business-critical, le reti Hspa+ (3.5G) e Lte (4G) sono dotate di funzionalità complete in grado di supportare applicazioni business professionali basate su reti cellulari, inclusi Vpn e Voice-over-Ip.

Lancom amplierà dunque la propria gamma di prodotti al fine di includere router Vpn 3.5G e 4G per applicazioni business.
L'idea è di interconnettere completamente i siti aziendali con reti cellulari, già nei primi giorni dell'Lte, tenendo conto che a beneficiare di questa nuova tecnologia a banda larga saranno soprattutto aziende situate in regioni sprovviste di copertura Dsl.

La tecnologia sarà disponibile a livello mondiale nel medio termine, il che secondo Lancom la rende oggetto di interesse soprattutto per quelle aziende che operano a livello internazionale e che sono alla ricerca di una base uniforme per implementare la connettività dei siti tramite Vpn.

In linea con i piani di costruzione degli operatori di rete mobile, Lancom prevede di introdurre i primi modelli all'inizio dell'estate del 2011.
Insieme ai tradizionali router Vpn per operatività all'interno di edifici, la gamma di prodotti comprenderà router Vpn Lte-capable per attività industriali e uso esterno.

I nuovi router supporteranno inizialmente lo spettro di frequenze Lte europee.
Un router Vpn Hspa+ sarà disponibile già da gennaio 2011, con 21 Mbps in downstream e 5,76 Mbps in upstream.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here