CES 2017: HP presenta la seconda generazione di Sprout

È arrivato il momento per una seconda generazione di Sprout. La ha annunciata in questi giorni, in occasione del CES di Las Vegas, HP, che ha portato alla luce il nuovo Sprout Pro G2 pensando non solo al mondo dei creativi ma anche a insegnanti, educatori, produttori che nel tempo hanno mostrato interesse ed entusiasmo nei confronti di un all-in-one che integra in una sola piattaforma tutte le potenzialità di computing, scanning, proiezione anche in 3D.

I cambiamenti apportati alla piattaforma, perché tale è e deve essere intesa, includono una maggiore integrazione con Windows 10, oltre a funzionalità avanzate di scansione 3D, proiezione e a una Active Pen per la scrittura e il disegno su schermo.

Sprout Pro 2G non cambia solo il processore

La nuova generazione di Sprout, la cui disponibilità è prevista a partire dal mese di marzo, si presenta con un Touch Mat capacitivo spesso 2.2 millimetri e una risoluzione da 1080p. L’aspect ratio è stato portato da 4x3 a 3x2, così da consentire maggiori opzioni nelle fasi di scansione. Entrambi i display (quello principale e il Touch Mat) sono ora HD rendendo più semplice la transizione da uno all’altro nelle fasi di lavoro.
Dal punto di vista software, oltre alla migliore integrazione con Windows 10 d cui abbiamo già fatto cenno, sono stati apportati miglioramenti nell’accesso alle funzioni chiave di Sprout, così come alle funzioni di scansione, sia in 2D sia in 3D. In questo caso, la piattaforma è più intuitiva, così che per l’utente sia sufficiente afferrare e ruotare un oggetto sotto il campo della telecamera per ottenerne la scansione desiderata.
La penna esistente è stata sostituita dalla Active Pen, con funzioni di digital inking e sensibile alla pressione, così da rendere più naturale l’esperienza sul Touch Mat, che per altro ora è in grado di distinguere tra mano e penna.

Intel Core i7

Quanto alla dotazione hardware, il processore è un Intel Core i7, lo storage SSHD arriva a 1TB, la Ram raggiunge i 16 GB, mentre la grafica è una NVIDIA GeForce GTX 960M.
Per quanto riguarda gli ambiti applicativi, HP ha pensato a scuole, industria manifatturiera, retailer: Media Markt già lo ha in uso come chiosco interattivo per aiutare i clienti a “immaginare” come un determinato elettrodomestico possa integrarsi nel loro arredamento esistente.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here