Basta Mac Pro nell’Unione Europea

I desktop professionali non sono conformi alla normativa sulle apparecchiature elettriche in vigore nell’UE il prossimo mese. Possibile ordinarli ad Apple fino al 18 febbraio, ma i reseller potranno continuare a vendere quelli a magazzino. Nell’attesa del nuovo modello promesso da Tim Cook.

Alcune delle parti elettriche
non sono conformi alle disposizioni di sicurezza presenti nella nuova normativa
IEC 60950-1 che entrerà in vigore nell'Unione Europea dall'1 marzo. Per questo, dal
prossimo mese Apple ha deciso di interrompere la commercializzazione dei suoi
Mac Pro. Si tratta di una misura che riguarda solo i 27 Paesi della UE e i 4 della
zona EFTA (Islanda,
Liechtenstein, Norvegia e Svizzera), nel
resto del mondo il Mac Pro continuerà a
essere venduto senza limitazioni. Va inoltre precisato che tutti gli altri
prodotti Apple, a base Mac OS X o iOS che siano, sono conformi alla nuova norma
e quindi non subiranno né alcuno stop né alcuna modifica.

D'altra parte, se di
modifiche si parla, va ricordato che sono ormai quasi tre anni che il MacPro
mantiene più o meno la stessa fisionomia, risultando così il più vecchio
computer presente nel listino Apple. E fare un intervento ad hoc per adattarlo
alle nuove disposizioni europee non avrebbe avuto certo senso, visto che già sul
finire dello scorso anno Tim Cook aveva
assicurato che nel 2013 sarebbe stato messo in commercio il successore del Mac
Pro, il quale sicuramente prevedrà il rispetto della normativa IEC 60950-1.

Così, Apple accetterà ordini
per l'attuale Mac Pro fino al 18 febbraio in modo da poter soddisfare ogni
richiesta di personalizzazione ed effettuare tutte le consegne entro il 28
febbraio. Dopo tale data, chi avrà la necessità di acquistare un Mac Pro potrà
ancora farlo, rivolgendosi però ai rivenditori Apple, i quali hanno
l'autorizzazione di vendere tutti i prodotti che hanno ancora a magazzino.

La società di Cupertino
precisa comunque che non ci sarà nessuno stop al supporto degli utenti
dell'attuale Mac Pro, sia dal punto di vista dell'hardware sia da quello del software.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here