Yahoo: un board di compromesso

Da parte di un gruppo di investitori una proposte ponte tra l’attuale board e la rosa di Icahn.

Mentre tra Yahoo e Microsoft è cominciata una nuova fase di apparente silenzio, qualche voce si alza dalla compagine degli azionisti, finora abbastanza silente, fatta salva la strenua opposizione di Carl Icahn.

In questo caso, a prendere la parola è stato Eric Jackson, a capo di un gruppo di 150 investitori che rappresentano 3,2 milioni di azioni, il quale propone la nomina di un board misto, del quale facciano parte sia persone dall'azienda, sia persone tratte dalla rosa ideale di Icahn.

Secondo Jackson, molti investitori sono riluttanti a sposare in toto la linea Icahn, e questa posizione di compromesso potrebbe rappresentare una possibile soluzione.

Secondo le agenzie, Icahn avrebbe comunque pronta una proposta alternativa. L'obiettivo, in ogni caso, è arrivare a un accordo con Microsoft. E il board è la chiave per raggiungerlo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here