Xerox è intenzionata ad acquistare HP

Fonti americane, Wall Street Journal in testa, hanno riportato che Xerox sta valutando la possibilità di presentare un'offerta in contante e azioni per acquistare Hp e integrarne il business di personal computer e stampanti.

Il valore complessivo dell'operazione è stimato in 27 miliardi di dollari, praticamente più del triplo rispetto all'attuale valore economico di Xerox (valutato in 8 miliardi di dollari).

Secondo il Wall Street Journal l'operazione è stata discussa e approvata nell'ultimo consiglio di amministrazione di Xerox, ma non è stata ancora presentata un'offerta formale.

La combinazione tra i due gruppi creerebbe sinergie, visto che anche Xerox è attiva nella produzione di stampanti e sistemi multifunzione e che, come Hp, è coinvolta in una strategia di riduzione dei costi.

Inizialmente non ci sono state conferme ufficiali da parte delle società interessate.

Nel frattempo Xerox ha annunciato che cederà la quota di partecipazione del 25% in Fuji Xerox, la joint venture creata con Fujifilm.

Sempre il Wall Street Journal riferisce anche che Xerox avrebbe già incassato l'impegno informale di un grande istituto di credito per ricevere supporto nell'eventuale operazione di acquisto di Hp.

Nella serata di ieri è giunta la prima conferma da parte di Hp, con una nota.

"Abbiamo una grande fiducia nella nostra strategia pluriennale e nella nostra capacità di posizionare l'azienda per il successo continuo in un settore in evoluzione - dice la nota -. In passato abbiamo avuto conversazioni con Xerox Holdings Corporation su una potenziale aggregazione aziendale. Abbiamo considerato, tra le altre cose, cosa sarebbe necessario per una transazione e abbiamo ricevuto una proposta, che ci è stata trasmessa ieri".

+++ Articolo in aggiornamento +++

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

  1. La componente stampanti e pc di HP e Xerox hanno degli elementi in comune, ma il punto é se ne hanno abbastanza. A Palo Alto c’é la storica sede di HP e c’é anche, in alto sulla collina, il Parc, il mitico centro ricerche di Xerox, dove venne inventato un mondo di cose, dall’Ethernet, al mouse, alla stampante laser. Le multifunzione sono nell’anima di Xerox, che inventò la copiatrice e pure la stampante laser (ok, in parallelo con IBM e Siemens, ma con tecnologie più avanzate). Però Xerox ha sempre avuto un modello top down (dalle grandi macchine in giù) e HP uno opposto. Questo le renderà complementari o antitetiche? HP ha un modello di mass distribution storicamente diverso da quello di Xerox. Entrambe hanno il problema di come dare valore attraverso i servizi ad un mercato che rischia di diventare molto volume e poco margine, dove l’informazione sulla carta perde terreno rispetto a quella virtuale / digitale. Forse, la chiave di lettura sta qui. Dopo che HP ha acquistato (ma con apparentemente scarsa sinergia) la divisione stamanti di Samsung e a distanza di anni da quando, nella fascia alta, Océ acquistava la divisione stampanti di Siemens-Nixdorf, per essere poi acquistata da Canon, i senso di queste operazioni é: c’é sempre meno spazio sul mercato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome