Home Digitale Workday, solo le soluzioni HR in cloud salveranno le organizzazioni

Workday, solo le soluzioni HR in cloud salveranno le organizzazioni

La realtà del lavoro, fortemente condizionata da un anno dominato dalla pandemia, è profondamente mutata. Con il lento rientro della situazione emergenziale, sta emergendo uno scenario in cui il lavoro ibrido sarà probabilmente la soluzione d’elezione per molte organizzazioni.
In che modo l’HR si sta adattando alla nuova normalità? lo abbiamo chiesto a Federico Francini, country manager, Workday Italia

Secondo Francini, inevitabilmente lo scenario del lavoro è cambiato all’improvviso con la pandemia e si è dovuto adattare alle soluzioni disponibili nell’immediato. Questa situazione ha portato un cambiamento drastico nel mondo del lavoro e di riflesso nella gestione delle risorse umane: il lavoro dei responsabili HR è stato rivoluzionato e siamo entrati nel futuro del lavoro. Tuttavia, molte aziende erano già in una fase di trasformazione perché il mercato lo richiedeva. Le organizzazioni si sono dovute adattare al lavoro in remoto, sono state poche quelle che hanno lavorato effettivamente in smart working, piuttosto si sono adattate al lavoro in remoto. Oggi, con il ritorno alla nuova normalità, il lavoro ibrido da casa e da ufficio sta sempre di più sta prendendo piede.

Workday

Proprio recentemente, ricorda il manager, la società si è avvalsa di una ricerca a cura di Yonder con l’obiettivo di rilevare il sentiment dei dipendenti nelle aziende europee e italiane durante la pandemia e aiutare le aziende ad agire. È interessante capire che circa la metà dei lavoratori italiani, ad esempio, non aveva mai sperimentato il lavoro da casa prima della pandemia, mentre la media europea sembrava essere già abituata a modalità di lavoro in remoto. Improvvisamente, soprattutto nel nostro paese, dipendenti e aziende si sono ritrovate a dover gestire una situazione impreviste mai affrontate in precedenza e non tutte erano pronte.

Solo le realtà lavorative orientate alla digital transformation riescono a stare al passo coi tempi anche in casi estremi come abbiamo visto. La digitalizzazione dell’HR è data-driven, si basa fondamentalmente sui dati i quali necessitano di una piattaforma automatizzata in cloud. Partendo da questo principio, è necessario avere un approccio molto flessibile e avvalersi di applicazioni che siano in grado di adattare i processi al business con grande flessibilità di adattamento e non il contrario. Tutto ciò va ricalibrato e pianificato costantemente.

L’incertezza nel mondo del lavoro in questa fase continuerà ad accompagnarci anche nel prossimo futuro e quindi serve una tecnologia che permetta di introdurre la giusta dinamicità, agilità, per affrontare un mondo che sicuramente cambierà e dovremo essere tutti pronti ad affrontare qualsiasi cambiamento. Francini ha affermato: «Noi in Workday questo problema lo chiamiamo Acceleration Gap che non è altro che il divario con cui un’azienda oggi con le risorse disponibili, è in grado di funzionare e generare business, e l’accelerazione richiesta dal mercato all’aumentare di alcune variabili esterne a volte prevedibili a volte no (volatilità del mercato, il volume dei dati da analizzare, la digital trasformation). Le aziende che non saranno in grado di seguire l’accelerazione chiesta dal mercato rischiano di andare fuori strada.»

Federico Francini
Federico Francini

Dalla ricerca emerge che 2 lavoratori su 3 hanno avuto difficoltà nel trovare il corretto engagement lavorando da remoto. Il 47% dei più giovani poi ha lamentato carenze di risposte da parte delle proprie organizzazioni con il rischio di lasciare presto l’azienda in cerca di una nuova posizione. Tra le mancanze sottolineate vi sono le opportunità di reskilling e upskilling, la richiesta di formazione e il compenso ritenuto inadeguato. Presto le aziende si troveranno a dover affrontare notevoli sforzi rispetto alla retention e al reclutamento. Solo grazie ad una gestione delle HR strutturata e cloud based sarà possibile evitare il baratro.

Con quali soluzioni Workday agevola le organizzazioni, alle prese con forze lavoro distribuite e orari di lavoro sempre più diversificati, fra presenze in sede e lavoro da remoto?

È necessario più che mai recuperare l’acceleration gap e puntare a modalità innovative di gestione della leadership e delle persone in questa fase di transizione. Workday offre una soluzione unica, flessibile, integrata e con un approccio data driven inclusivo che comprende una serie di strumenti i quali abbracciano engament, reskilling, competence assessment con un approccio rivoluzionario mai visto fino ad oggi sul mercato. L’applicazione Workday HCM è basata sul cloud e sui dati, fornisce una esperienza consumer coinvolgente ed è self service, questo sicuramente semplifica l’esperienza per tutta la forza lavoro mantenendo una comunicazione aperta in modo scalabile. Il modo per offrire risultati ai dipendenti è agire in base al feedback dei dipendenti utilizzando una tecnologia innovativa che può essere adattata alle esigenze e alle preferenze individuali. Lavorando da remoto, avremo sempre più bisogno di queste caratteristiche.

Con il lavoro ibrido caratterizzato da orari di lavoro diversificati e presenze organizzate, è necessario lavorare sulle skill per essere competitivi. Workday Human Capital Management aiuta a personalizzare i suggerimenti e a scegliere la formazione adeguate, il tutto validato dai manager. Grazie al ML, Workday aiuta a comprendere le skill della forza lavoro, a formare i talenti per le esigenze future, a propone training per colmare i gap in modo da farli crescere.

Inoltre, gli ultimi 12 mesi hanno visto il panorama della diversità, dell’equità e dell’inclusione (DE&I) cambiare radicalmente. Oggi i dipendenti si aspettano da parte dei propri datori di lavoro una posizione chiara su DE&I, comunichino nuove iniziative e ascolta ogni voce ad ogni livello. Identificare un dipendente che non prova un senso di appartenenza o sapere che il suo benessere generale non è soddisfacente ci permette di utilizzare queste informazioni per creare percorsi più soddisfacenti. In Workday, la soluzione VIBE risponde a queste aspettative.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php