Windows 10

Microsoft sta rifinendo gli ultimi preparativi e le eventuali correzioni finali per il Windows 10 November 2019 Update (quello finora noto nel Programma Windows Insider come 19H2), che è quasi pronto per il rilascio.

L’azienda di Redmond ritiene infatti che la Build 18363.418 sarà quella finale della versione 19H2 e questa è stata resa disponibile da Microsoft per i Windows Insider nel Release Preview ring.

Tutti gli altri utenti, quelli non iscritti al programma Windows Insider, dovranno attendere ancora un po’ per il prossimo feature update di Windows 10.

Questo update, ha spiegato Microsoft, introdurrà un set di funzioni indirizzate a miglioramenti delle prestazioni, funzionalità enterprise e perfezionamenti della qualità. La distribuzione di questi aggiornamenti di funzionalità, ha reso noto ancora Microsoft, avverrà in un modo nuovo e più fluido per un feature update, utilizzando la metodologia di manutenzione simile ai monthly update, per gli utenti che eseguono il May 2019 Update di Windows 10 che scelgono di aggiornare alla nuova versione. In pratica, chiunque utilizzi il May 2019 Update e aggiorni alla nuova versione, avrà un'esperienza di update molto più veloce, poiché l'aggiornamento verrà installato come un monthly update.

Windows 10Tra le novità dell’aggiornamento, sarà possibile creare un evento in modo rapido, direttamente dal riquadro a comparsa del Calendario dalla barra delle applicazioni. Basterà selezionare la data e l'ora nell’angolo a destra della barra delle applicazioni per aprire il riquadro a comparsa del calendario, dopodiché selezionare la data desiderata e digitare nella casella di testo, e ora sono visualizzate le opzioni integrate per impostare un'ora e una posizione.

La casella di ricerca in Esplora file è ora potenziata da Windows Search, per poter integrare i contenuti OneDrive online con i tradizionali risultati indicizzati.

Windows 10Microsoft ha inoltre facilitato la configurazione della modalità di visualizzazione delle notifiche, come banner e nell’action center, con l’aggiunta di immagini a corredo di queste impostazioni, per renderle più accessibili e comprensibili. Inoltre, le notifiche nelle impostazioni ora adottano l’ordinamento dei mittenti in base all'ultima notifica mostrata, anziché al nome: ciò, per semplificare la ricerca e la configurazione di mittenti frequenti e recenti. È stata anche aggiunta un'impostazione per disattivare la riproduzione di un suono quando vengono visualizzate le notifiche.

Ci sono altre aggiunte e migliorie ma non si tratta di un aggiornamento di Windows 10 particolarmente ricco in termini di nuove funzionalità, soprattutto per quel che riguarda l’utenza consumer. Oltre a queste ci sono poi diverse funzioni e correzioni che saranno utili agli utenti enterprire e professionali, così come anche per gli OEM.

Una lista delle novità è disponibile nella documentazione stilata da Microsoft per i Windows Insider.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome