Windows 10

Panos Panay, Chief Product Officer di Windows and Devices, ha condiviso sul blog ufficiale di Microsoft una serie di informazioni riguardanti Windows 10, sia attuali sia di prospettiva.

Per ciò che concerne l’attualità, Microsoft ha registrato un’impennata nell’utilizzo dei Pc Windows in questo periodo: la società di Redmond ha reso noto che vengono passati più di 4mila miliardi di minuti su Windows 10 al mese, con un aumento del 75% anno su anno

Il prossimo step che riguarda il sistema operativo di Microsoft è il Windows 10 May 2020 Update, che Panos Panay conferma in arrivo entro questo mese.

Questo aggiornamento renderà alcune procedure più semplici e veloci, ad esempio con l'introduzione di un modo più facile per abbinare i dispositivi Bluetooth in Windows. Microsoft sta introducendo anche un'esperienza tablet migliorata quando si stacca la tastiera dei 2-in-1, che consente di mantenere la familiarità del desktop ottimizzando al contempo l’esperienza touch.

L'aggiornamento di maggio 2020 introdurrà anche il drag & drop per coloro che utilizzano la funzionalità Eye Control (che richiede una periferica addizionale).

L’innovazione che viene portata avanti da Microsoft in Windows 10 non si ferma al May 2020 Update, chiaramente.

All’orizzonte, c’è Windows 10X, su cui Microsoft descrive una parziale variazione di rotta. 

Il panorama attuale, spiega Panos Panay, è molto diverso rispetto allo scorso ottobre, quando Microsoft condivideva la vision per una nuova categoria di dispositivi Windows a doppio schermo. Il focus non può non prendere in considerazione il mutato contesto e Microsoft ribadisce l’intenzione di continuare a mettere in primo piano le esigenze dei clienti, quelle che sono le esigenze attuali, che vedono i clienti della società di Redmond affidarsi sempre più al cloud.

Windows 10X è stato progettato da Microsoft per la flessibilità e tale flessibilità ha permesso all’azienda, ora, di ri-focalizzare l’attenzione verso  dispositivi Windows 10X a schermo singolo che sfruttano la potenza del cloud per aiutare i clienti a lavorare in modi nuovi.

Rispetto a quanto ipotizzato in un primo momento, quindi, saranno proprio questi dispositivi a schermo singolo, invece di quelli dual-screen, a vedere la prima implementazione di Windows 10X.

Allo stesso tempo, Microsoft ribadisce che continuerà a cercare il momento giusto, in collaborazione con i partner Oem, per portare sul mercato anche i device dual-screen.

Microsoft

Infine, Panay ricorda l’appuntamento con Microsoft Build, che sarà l’occasione per il team dell’azienda di condividere i prossimi step che sta intraprendendo per potenziare ulteriormente la comunità di sviluppatori Windows.

Come la maggior parte degli eventi in questo periodo, Microsoft Build, dal 19 al 21 maggio, sarà un’esperienza digitale, in questo caso della durata di 48 ore.

La registrazione per l’evento online di Microsoft è ora aperta ed è gratuita.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome